Napoli, 12enne sfregiata al volto per gelosia: accusato il fidanzato 16enne

Questa notte una ragazza di appena 12 anni è stata sfregiata al volto da un 16enne, i motivi di tale aggressione sono da rintracciare in un atto estremo di gelosia da parte di lui.

La tragedia è avvenuta questa notte a Napoli; la ragazza è stata portata all’Ospedale dei Pellegrini alle ore 1:30 con un profondo taglio al volto.

Immediatamente i sanitari l’hanno soccorsa e ben presto si sono resi conto di ciò che le aveva causato questa ferita: era stata sfregiata da un’arma da taglio, probabilmente un coltello.

Sono state subito allertate le forze dell’ordine, dopo pochi momenti sono giunti sul posto i carabinieri della Compagnia Centro e della Sezione di intervento operativo.

La ragazza, ancora sotto shock, è riuscita a indicare il suo aggressore: si tratta del suo fidanzato di appena 16 anni. 

Inizialmente il ragazzo era scomparso nel nulla, ma dopo alcune ricerche i carabinieri sono riusciti a trovarlo.

Il motivo che ha spinto il ragazzo a compiere un gesto così estremo è stata probabilmente la gelosia.

Nonostante le varie ipotesi però la vicenda deve essere ancora chiarita nei dettagli.

La ragazza è stata sottoposta ad un operazione chirurgica nella stessa notte. Oggi non è in pericolo di vita, ma purtroppo quel brutto taglio lascerà una cicatrice permanente.

La 12enne è stata trasportata all’ospedale Pediatrico Santobono e dopo le medicazioni del caso è stata dimessa.

Il ragazzo, invece, è tutt’ora trattenuto in caserma per chiarire al meglio la vicenda.