E’ tempo di Castagnole: ecco la ricetta dei golosissimi dolci di Carnevale

Foto by Francesca Ferri via Facebook

Tra coriandoli, stelle filanti e mascherine le castagnole tra i dolci di Carnevale non possono proprio mancare.

D’origine romagnola, questi piccoli bocconcini di pasta fritta risultano fragranti esternamente e morbide all’interno

Le castagnole, rotolate nello zucchero semolato fanno gola proprio a tutti.

Covid, il nuovo DPCM: ecco tutte le novità e le misure che entreranno in...

Il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha firmato il nuovo DPCM, contenente le misure per il contenimento del Covid-19, che entrerà in vigore a partire...

Esse sono dolci fritti tipici di carnevale e sono delle palline morbide di impasto fritte a base di uova, farina e zucchero rotolate, dopo la frittura, in abbondante zucchero semolato.

Così come le chiacchiere, esistono diverse varianti delle castagnole e sono conosciute in Italia con nomi differenti: c’è chi le chiama bombe ripiene, chi frittelle ma il nome “castagnola” deriva dal fatto che, a vederle, somigliano – in dimensione – a delle piccole castagne.

Possono essere cotte al forno, ripiene e farcite con crema pasticcera o bagnate nell’alchermes ma la ricetta originale prevede unicamente una frittura chiara e asciutta delle castagnole per renderle morbide e con una crosticina croccante.

Ingredienti per 30 castagnole:

Burro 40 g

Farina 00 200 g

Uova 2

Zucchero 50 g

Scorza di limone ½

Liquore all’anice 1 cucchiaio

Sale 1 pizzico

Lievito in polvere per dolci 8 g

Baccello di vaniglia 1

Per preparare le castagnole incidete il baccello di vaniglia e prelevate i semi, poi uniteli allo zucchero  e mescolate.

In un’altra ciotola ponete la farina, aggiungete poi lo zucchero mescolato ai semini di vaniglia e le uova.

Aggiungete il burro a pomata , la scorza grattugiata del limone e il liquore all’anice .

Aggiungete un pizzico di sale  e il lievito setacciato.

Una volta che avrete unito tutti gli ingredienti mescolateli fino ad amalgamarli, aiutandovi con una forchetta, e create un panetto morbido.

Poggiate l’impasto su un piano da lavoro, tagliatelo in parti uguali e create dei cilindri di pasta dallo spessore di un dito facendoli scorrere sul tavolo con le mani.

Tagliate i cilindri a pezzetti e disponeteli sul tavolo separatamente per non farli attaccare tra loro e date la forma delle palline ad ogni pezzetto di impasto con movimenti circolari delle mani e metteteli in un piatto.

A questo punto iniziate a scaldare l’olio che dovrà raggiungere la temperatura di 170°, solo in questo modo infatti otterrete del castagnole dorate al punto giusto e cotte all’interno.

Non appena l’olio sarà caldo immergete pochi pezzi per volta, potete aiutarvi con una schiumarola per trasferirli senza distorcerli; girate spesso le castagnole con un schiumarola per favorire una cottura uniforme.

Poi scolate le vostre castagnole e poggiatele su un piatto ricoperto di carta assorbente aiutandovi con una schiumarola e rotolatele nello zucchero semolato.

Proseguite in questo modo anche per le altre e servite le vostre castagnole

Consigli utili

Per fare delle castagnole morbide, il burro utilizzato deve essere precedentemente ammorbidito.

L’olio della frittura deve, inoltre, essere caldo ma non bollente.