Usavano le mascherine per nascondere le targhe: accade nel Salernitano

Usavano le mascherine per ingannare le telecamere ai varchi della Ztl. Accade a Nocera Inferiore dove la polizia ha incastrato alcuni furbetti, in particolare ragazzi, che cercavano di raggirare i controlli con questo metodo.

Queste infrazioni, utilizzate per eludere i controlli delle forze dell’ordine, si sono ripetute una decina di volte fin quando la polizia non li ha beccati e puniti. Pena il pagamento di oltre 100 euro per ogni passaggio.

La polizia è riuscita a venire a capo delle infrazioni grazie alle telecamere di videosorveglianza comunale che hanno ripreso le targhe dei centauri. I poliziotti, sotto l’ordine del vice questore Aniello Ingenito, hanno subito posto fine a questi furbi atteggiamenti.

Nell’ambito di questi controlli gli agenti hanno anche beccato un uomo alla guida di un auto senza aver mai conseguito la patente. L’uomo sarà costretto al pagamento di una multa di circa 5 mila euro.

Operazioni simbolo, che servono per ricordare ai cittadini il corretto comportamento e soprattutto la corretta applicazione del codice della strada. L’attività del commissariato nocerino, è inoltre, centro di una serie di controlli che si focalizzano sulla movida giovanile.

La presenza continua delle forze dell’ordine, serve infatti, ad esercitare una maggiore pressione sui giovani affinché questi non si abbandonino a condotte inappropriate o illecite.

Il vice questore Ingenito ha infatti affermato: “Siamo sul centro città per tante questioni: movida, risse, infrazioni stradali, evitare assembramenti, va ripristinata la legalità. Speriamo che queste attività siano un monito per tutti”.