Uovo di Pasqua: la ricetta per farlo bene in casa

Pasqua si sta avvicinando, e allora perché non cominciare a fare le prove preparando l’uovo di Pasqua di cioccolato in casa con le vostre mani e con ingredienti genuini?

Il procedimento non è impossibile, l’unica difficoltà potrebbe essere quella del temperaggio  del cioccolato, che si potrebbe risolvere avendo a disposizione l’apposito termometro a sonda per verificarne la temperatura.

Potrete anche inserirci una sorpresa e decorarlo a vostro piacere e secondo i vostri gusti.

San Roberto di La Chaise-Dieu: vita e martirologio del Santo del 17 aprile

Oggi, 17 aprile, la chiesa cattolica celebra San Roberto di La Chaise-Dieu. San Roberto di La Chaise-Dieu: vita e martirologio del Santo del 17 aprile San Roberto nacque...

Ma prima di cominciare è necessario assicurarsi di avere tutto ciò che occorre:

  • una pentola per il bagnomaria
  • 1 termometro o sonda 1 cucchiaio di legno o spatola
  • 1 teglia carta crespa, tulle e nastro per la confezione
  • la sorpresa (facoltativa)
  • l’ingrediente principale il cioccolato fondente, o al latte, o bianco

Iniziamo a preparare l’uovo di Pasqua in casa curando il temperaggio del cioccolato:

Fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria e con il termometro verificate che la temperatura si mantenga intorno ai 42°.

Raggiunta questa temperatura, togliete la pentola dal fuoco e prendete i 3/4 del cioccolato fuso e versatelo su una superficie liscia (in marmo, in vetro), lasciando il restante cioccolato a bagnomaria.

Girando con un cucchiaio di legno o con una spatola fate raffreddare il cioccolato fino a raggiungere una temperatura di 30 gradi (verificate sempre con il termometro)

Versate il cioccolato temperato nel pentolino insieme al resto del cioccolato, molto importante è verificare che la temperatura del cioccolato nel pentolino non sia inferiore ai 35°, se cosi fosse riponete il pentolino a bagnomaria fino al raggiungimento della temperatura di quel livello.

Prendete due mezzi stampi e versateci, con l’aiuto di un pennello da cucina, il cioccolato fuso.

Fate roteare bene gli stampi in tutte le direzioni in modo che il cioccolato si si distribuisca in modo omogeneo e non lasci delle parti scoperte.

Ponete i due stampi in frigo per un paio di ore affinchè il cioccolato non si solidifichi.

Passate le due ore togliete gli stampi dal frigo e staccate delicatamente il cioccolato.

A questo punto l’uovo può essere decorato, non c’è limite alla fantasia e se volete potete inserire anche una sorpresa.

Per chiudere l’uovo avete due alternative: passare del cioccolato fuso lungo i bordi, oppure riscaldate una teglia vuota  nel forno a 180/200°, una volta calda tiratela fuori dal forno e ponete per qualche secondo le due metà uova nelle parti da unire in modo da farle ammorbidire. Unite i bordi con delicatezza senza rompere il cioccolato.

Ecco fatto il vostro primo uovo di Pasqua in casa!

Conservate l’uovo in un ambiente fresco fino a quando non lo regalerete.