Capodanno in piazza ma non per tutti. L’evento dell’anno, infatti, sarà contingentato. Per il concerto di fine anno a Salerno, una volta raggiunta la capienza massima in piazza Amendola, non sarà più possibile l’accesso. Piazza della Libertà – la più grande del genere in Europa – sgombra a pochi metri dall’evento.

Sarà realizzata una zona rossa con ingressi regolamentati. Ai varchi sarà predisposto personale autorizzato per i controlli. Sono stati programmati una serie di provvedimenti con limitazioni specifiche sugli ingressi e sulla circolazione nella zona per la vigilia di Capodanno a Salerno. Una serie di misure rese necessarie dopo le previsioni delle ultime settimane.

I Negramaro, band di successo di fama nazionale che calamita migliaia di persone dal Mezzogiorno, unitamente al ritorno alla normalità dopo il biennio pandemico: questi i fattori che principalmente fanno presagire il sold out di piazza Amendola.

Il 31 dicembre, per tali motivi, è stato prescritto a tutti gli esercizi commerciali della ormai rinominata zona rossa di via Roma di trasmettere – categoricamente entro il 30 dicembre – mezzo posta all’indirizzo mail della polizia municipale una lista contenente i singoli nominativi delle persone prenotate per la serata nel locale.

Raggiunto il limite massimo, in mancanza di generalità (nome e cognome) inviate al Comando, non sarà consentito l’accesso. È stata inoltre prescritta alle attività della zona rossa il divieto di diffusione di musica e altre forme di intrattenimento musicale.

La domanda sorge spontanea: perché non è stato possibile organizzare, nella più vicina, grande e accogliente piazza della Libertà, il Capodanno in piazza?

Articolo successivo

Grande Fratello Vip, hai visto l’abito di Giulia Salemi 26 dicembre: marca, stilista e prezzo