Ritornano gli eventi primaverili del Maiori Festival / Programma

Tornano gli appuntamenti di primavera del Maiori Festival che valorizzano il territorio facendolo conoscere ai nuovi visitatori e recuperando la memoria storica che ha caratterizzato i luoghi e le persone.

Il primo appuntamento è per domani, sabato 23 aprile alle 18.30 con una visita guidata che parte dal cuore del paese, il corso Reginna, per poi addentrarsi in una Maiori meno nota alla scoperta delle tracce storiche che si sono conservate fino ad oggi. E quindi il centro storico si svelerà con le sue peculiarità storico artistiche: l’edicola votiva di Santa Maria delle Catene del XVI secolo e la tradizione popolare che l’accompagna, i resti del Baluardo di San Sebastiano, il Casale dei Cicerali, il Palazzo Mezzacapo, la Collegiata di Santa Maria a
Mare e il Museo d’Arte Sacra “Don Clemente Confalone”.

Mentre il 7 maggio (18.30), un nuovo percorso celebrerà la presenza e l’attaccamento del regista Roberto Rossellini alla Costiera amalfitana e soprattutto a Maiori dove girò ben
quattro film del periodo neorealista, alla vigilia del suo compleanno. Si tratta del
“CineMaiori”, un tour su i luoghi dei set dei suoi film girati appunto a Maiori. L’itinerario, già
molto apprezzato, si avvarrà di particolari occhiali in VR che grazie alla tecnologia digitale,
calerà il visitatore nel pieno dei set, in maniera interattiva.

E di colpo si troverà ad essere protagonista nelle scene dei film attraversando luoghi e situazioni anche grazie agli aneddoti e i racconti fatti dalla guida che accompagnerà i partecipanti lungo tutto il percorso. Un’esperienza unica con i visori di realtà aumentata, che trasporteranno lo spettatore in un viaggio nel passato, godendo appieno delle affascinanti interpretazioni di Anna Magnani e dei personaggi del territorio che ne hanno preso parte.

“Gli eventi vogliono essere un’anteprima del programma completo che verrà reso noto a
breve con tantissime novità, – afferma il direttore artistico Salvatore dell’Isola -, le quali toccheranno aspetti spesso trascurati, frutto di una ricerca continua storica, artistica e identitaria della città. Proseguiranno per tutto l’anno i tour con l’introduzione di nuovi percorsi e importanti collaborazioni, i concerti, le mostre.

Ogni evento diventerà occasione per valorizzare il luogo che l’ospiterà. Anche le attività formative continueranno ad essere una prerogativa con notevoli partnership a livello regionale, nazionale ed europeo. L’intento è quello di continuare a dare risalto a un progetto condiviso e far scoprire l’immenso patrimonio presente che abbiamo il dovere di tutelare, conservare e rendere fruibile creando un collegamento diretto tra territorio e visitatori che potranno viverlo in forma ampia, varia ed esperienziale”.

Gli eventi promossi dal Maiori Festival sono a ingresso libero, con prenotazione obbligatoria sul sito ufficiale www.maiorifestival.it o chiamando i numeri 3338104800 o 3392829691.