Riapertura Statale ad Amalfi, De Luca: “Lavoro straordinario dell’Anas”

Il Governatore della Campania Vincenzo De Luca ha preso parte questa mattina all’inaugurazione del tratto di strada amalfitana crollato ad Amalfi lo scorso 2 febbraio a seguito di una frana.

Di seguito le parole del Presidente De Luca:

«In questa vicenda abbiamo registrato un doppio miracolo: il primo è quello che non abbiamo registrato vittime. Quando ci è arrivata la notizia abbiamo tirato un sospiro di sollievo perchè poteva essere un’ecatombe; il secondo miracolo è stata la prova di efficienza e rapidità di intervento che ci ha consentito di non bloccare le attività estive del comparti turisto – alberghiero».

Prima domenica di maggio in Costiera Amalfitana tra tuffi al mare e primi turisti

Prime piccole prove tecniche d'estate in Costiera Amalfitana che in questa prima domenica di maggio ritorna a vedere i turisti. Complice la giornata di sole,...

«Per ricostruire la strada nel minore tempo possibile abbiamo utilizzato uno strumento di strordinarietà: un’ Ordinanza della Regione di carattere sanitario dal momento che non eravamo in grado nemmeno di far passare una ambulanza. Abbiamo bruciato i tempi. L’Anas qui ha fatto un lavoro veramente straordinario. Abbiamo fatto tutti il nostro dovere, congratulazioni all’amministrazione comunale, al lavoro eccezionale dell’Anas,  al lavoro straordinario dei tecnici. Ovviamente la Regione ha fatto la sua parte».

Infine De Luca ha chiuso il suo intervento parlando di vaccinazioni:

«Sappiamo che c’è una grande preoccupazione sociale e crediamo che il piano nazionale di vaccinazioni vada rivisto. Noi oggi avremmo potuto risolvere il problema del comparto turistico se avremmo avuto più vaccini. Finché non immunizziamo  gli opertori turistici avremo difficoltà a riaprire».

La cerimonia di riapertura della Statale si è conclusa con la benedizione da parte di Sua Eccelenza Mons. Orazio Soricelli.

Siamo stati miracolati – ha affermato Mons. Soricelli – abbiamo avuto una mano dall’alto, dal Singnore, da Sant’Andrea e da San Biagio. La statale è un’arteria vitale per turismo e l’economia della Costiera. Speriamo che on la vaccinazione in atto possa far venire tempi pià sereni».