Ravello, torna la grande musica con “Le ultime sette parole di Cristo sulla croce” di Haydn

Sala dei Cavalieri di Villa Rufolo Quartetto d’archi del Teatro di San Carlo di Napoli Cecilia Laca, Luigi Bonomo, violino Antonio Bossone, viola Luca Signorini, violoncello Pianista Giuseppe Albanese Musiche di Puccini, Verdi, Wolf-Ferrari

Dopo tre mesi di silenzio torna la musica a Ravello. Il protrarsi della pandemia non permette ancora di ritornare a godere di un concerto in presenza ma la Fondazione Ravello, con il supporto della Regione Campania, sente forte il dovere di tornare a fare musica nella speranza di poter riaprire presto i cancelli di Villa Rufolo e accogliere gli amanti e gli appassionati della Città della Musica.

In occasione delle prossime festività pasquali quindi, le note torneranno a riecheggiare nella Chiesa di San Giovanni del Toro, nella quale verrà registrato quello che Haydn ha sempre considerato uno dei suoi lavori migliori: Le ultime sette parole di Cristo sulla croce nella versione per quartetto d’archi.

Haydn compose queste pagine su richiesta di un canonico di Cadice che cercava una musica originale per le cerimonie del Venerdì Santo. Un anno dopo, nel 1787, per sopperire alle esigenze di amatori che non erano in grado di disporre dell’orchestra necessaria, Haydn preparò una trascrizione per Quartetto d’archi ed infine nel 1796 una versione per coro e orchestra. La composizione si articola in sette Sonate in tempo Lento che meditano sulle ultime frasi pronunciate da Cristo sulla croce, precedute da una maestosa introduzione e concluse con un Presto che descrive il terremoto che sconvolse il Calvario come racconta il Vangelo di Matteo.

Distretto Turistico Costa d’Amalfi: oggi la masterclass “Vino – Viaggio fra le migliori espressioni...

Oggi, martedì 20 Aprile dalle 16.00 alle 18.00, live sul canale Facebook del Distretto Turistico Costa d’Amalfi, non perdetevi il quarto appuntamento del ciclo...

Protagonista del concerto il Quartetto d’archi del Teatro di San Carlo di Napoli (Cecilia Laca e Giuseppe Carotenuto, violini; Antonio Bossone, viola; Luca Signorini, violoncello).

Il concerto sarà trasmesso in prima visione venerdì 2 aprile alle ore 18.00 sui siti ufficiali www.ravellofestival.comwww.fondazioneravello.it, sulle pagine Facebook della Fondazione e sul portale cultura.regione.campania.it.

Le pagine di Haydn saranno introdotte da una guida all’ascolto a cura di Eduardo Savarese, magistrato e scrittore napoletano, classe 1979, appassionato cultore di musica classica e teatro lirico che sarà trasmessa sugli stessi canali giovedì 1 aprile alle ore 16.00.

 

 

PROGRAMMA

Giovedì 1 aprile, ore 16.00

Da Villa Rufolo

Introduzione all’ascolto a cura di Eduardo Savarese

Venerdì 2 aprile, ore 18.00

Dalla Chiesa di San Giovanni del Toro di Ravello

LE ULTIME SETTE PAROLE DI CRISTO SULLA CROCE

di Franz Joseph Haydn

versione per quartetto d’archi HOB:XX:2

Guida all’ascolto a cura di Eduardo Savarese

Quartetto d’Archi del Teatro di San Carlo di Napoli

Cecilia Laca e Giuseppe Carotenuto, violini

Antonio Bossone, viola

Luca Signorini, violoncello

Introduzione (Maestoso e adagio)

Sonata I – Largo (Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno)

Sonata II – Grave e cantabile (Oggi sarai con me in Paradiso)

Sonata III – Grave (Donna, ecco tuo figlio)

Sonata IV – Largo (Mio Dio, mio Dio, perché mi hai abbandonato?)

Sonata V – Adagio (Ho sete)

Sonata VI – Lento (Tutto è compiuto)

Sonata VII – Largo (Padre, nelle tue mani rimetto il mio spirito)

Terremoto – Presto e con tutta la forza