Ravello Festival: il 17 luglio Fabio Biondi alla guida della Filarmonica di Benevento

Il quinto appuntamento del cartellone della 69esima edizione del Ravello Festival ideato da Alessio Vlad, dà spazio ad una delle migliori realtà musicali del territorio: l’Orchestra Filarmonica di Benevento che, dopo l’ottimo debutto dello scorso anno, torna sul Belvedere di Villa Rufolo, sabato 17 luglio (ore 20).

Sul podio, Fabio Biondi, una delle figure più interessanti del mondo musicale italiano.
Direttore e violinista è il fondatore del complesso “Europa Galante” che nel giro di pochissimi anni, grazie anche ad un notevolissimo successo discografico, è diventato uno degli ensemble specializzato in musica antica più famoso e premiato in ambito internazionale.

Biondi, negli anni, ha collaborato e collabora con Orchestre come quella di Santa Cecilia, dell’Orchestra da Camera di Rotterdam, del Mozarteum di Salisburgo, della Mahler Chamber Orchestra, etc.

Covid Campania: torna a crescere la percentuale dei nuovi positivi. Tutti i dati di...

Puntuale come ogni giorno da mesi, l’Unità di Crisi della Regione Campania ha diramato il bollettino relativo ai nuovi contagi da Covid-19. Oggi si contano 345...

Mendelssohn tra Beethoven e Schumann, questa la triade proposta da Fabio Biondi. Il programma si aprirà con, l’Ouverture dal balletto “Le creature di Prometeo”, op.43, di Ludwig Van Beethoven, composta nel 1801, pagina che in un susseguirsi di idee musicali fresche e brillanti e sempre pregnanti dal punto di vista ritmico ci può riportare ad un classicismo che ci riconduce a Canova.

Si passerà poi, alla trascrizione per violino, che lo stesso Robert Schumann fece del suo concerto per violoncello. Siamo nel 1850 e la “Neue Berliner Musikzeitung” pubblicò una recensione che criticava l’opera originale, giudicandola confusa, armonicamente cervellotica e poco spettacolare, inadatta alla destinazione concertistica.

Per superare le difficoltà incontrate con i violoncellisti, Schumann risolse il “nodo avviluppato”, con una trascrizione per violino e orchestra, destinata a Joseph Joachim. Il concerto si chiuderà con una creazione di un Felix Mendelssohn-Bartholdy appena quindicenne, la “Sinfonia in do minore”, la prima, che ha in nuce già tutti i caratteri dello stile maturo del grande compositore.

Sabato 17 luglio

Belvedere di Villa Rufolo, ore 20.00
Orchestra Filarmonica di Benevento
Direttore e violinista Fabio Biondi
Musiche di Beethoven, Schumann, Mendelssohn
Posto unico € 50

Programma

Ludwig van Beethoven
Die Geschöpfe des Prometheus (Le creature di Prometeo), op. 43
Ouverture

Robert Schumann
Concerto in La minore per violino, op. 129. Trascrizione dal concerto in la minore per violoncello e orchestra opus 129

Felix Mendelssohn-Bartholdy
Sinfonia n. 1 in do minore per orchestra, op. 11 (MWV N 13)