Chi era Raffaella Carrà: età, marito, figli, carriera, vita privata e morte

Raffaella Carrà è stata uno dei simboli della musica e della televisione italiana. Nella sua lunghissima carriera ha collezionato successi di ogni tipo.

Grazia alla sua bellezza, alla sua simpatia e al suo infinito talento, ha conquistato il cuore di milioni di persone che per anni l’hanno seguita con grande affetto.

Chi era Raffaella Carrà: età, marito, figli, carriera, vita privata e morte

Raffaella Maria Roberta Pelloni, conosciuta con il nome di Raffaella Carrà è nata il 18 giugno del 1943 a Bologna.

Santa Marta:vita, preghiera e martirologio della Santa del 29 luglio

Oggi 29 luglio la Chiesa Cattolica celebra Santa Marta, protettrice:degli albergatori, delle casalinghe, delle cognate, cuochi, delle domestiche, degli osti. Santa Marta:vita, preghiera e martirologio della Santa del 29 luglio Era...

L’esordio arriva negli anni sessanta al cinema con I compagni e celestina, arriva poi la grande esperienza con Frank Sinatra nel 1965 ne Il colonnello Von Ryan.

Trona in Italia dove conduce programmi di grande successo come Io, Agata e tu, Canzonissimi, Milluluci e Ma che sera nel quale lavora insieme a Mina.

In questi anni la Carrà ottiene anche grandi successi musicali che la fanno diventare una vera e propria icona come Ma che musica Maestro, Tuca Tuca in coppia con Enzo Paolo Turchi, Chissà se va, Maga Maghella, Rumore, A far l’amore comincia tu, Come è bello far l’amore da Trieste in giù.

Da questo momento in poi arrivano la grande popolarità e l’affetto del pubblico. I successi sono tantissimi che sarebbe impossibile ricordarli tutti.

Conduce la 51esima edizione del Festival di Sanremo e viene ricordata da milioni di persone per il suo programma, diventata un vero e proprio cult, ovvero Carramba che sorpresa in onda dal 1995 al 2009.

Vita privata

Carrà è stata legata per un lungo periodo all’autore televisivo Gianni Boncompagni, autore dei suoi maggiori successi musicali, e per un altrettanto lungo periodo con il coreografo e regista Sergio Japino.

In gioventù intraprese altre relazioni sentimentali, con il calciatore della Juventus Gino Stacchini (durata otto anni) e con il cantante Little Tony, venendo corteggiata anche da Frank Sinatra, con il quale divise il set del film Il colonnello Von Ryan.

Non ha mai avuto figli e per questo ha adottato vari bambini a distanza in diverse parti del mondo. Il tema delle adozioni a distanza, a lei molto caro, la spinse a condurre, nel 2004, uno speciale alla tv spagnola chiamato Contigo e, successivamente Amore, programma televisivo del 2006.

La morte

É morta a causa di una malattia il 5 luglio 2021. « Raffaella ci ha lasciati. È andata in un mondo migliore, dove la sua umanità, la sua inconfondibile risata e il suo straordinario talento risplenderanno per sempre» – a comunicarlo con queste parole Sergio Iapino dà il triste annuncio unendosi al dolore degli adorati nipoti Federica e Matteo, di Barbara, Paola e Claudia Boncompagni, degli amici di una vita e dei collaboratori più stretti.

Raffaella si è spenta alle 16.20 di oggi, lunedì 5 luglio, dopo una malattia che — ha spiegato sempre Iapino — «da qualche tempo aveva attaccato quel suo corpo così minuto eppure così pieno di straripante energia. Una forza inarrestabile la sua, che l’ha imposta ai vertici dello star system mondiale, una volontà ferrea che fino all’ultimo non l’ha mai abbandonata, facendo si che nulla trapelasse della sua profonda sofferenza. L’ennesimo gesto d’amore verso il suo pubblico e verso coloro che ne hanno condiviso l’affetto, affinché il suo personale calvario non avesse a turbare il luminoso ricordo di lei».