Puparuoli Mbuttunati – la Ricetta Classica Napoletana

Fonte Foto: Giallo Zafferano

Puparuoli mbuttunati: è questo il nome che viene dato ad una delle ricette più gustose della cucina napoletana, ossia i peperoni imbottiti alla napoletana.

Essi sono infatti un classico della tradizione culinaria partenopea, anticamente imbottiti con ingredienti poveri, spesso resti di pane o di altri umili avanzi.

Come spesso accade, con gli anni la ricetta è stata rielaborata e, agli originali ingredienti, sono stati aggiunti alimenti più ricchi e saporiti che hanno reso questa pietanza più raffinata, pur non snaturandone in alcun modo l’origine.

Chi è Francesca Sarasso Amici: età, curiosità e lavoro della cantante

Sabato scorso nella scuola di Amici di Canale 5 è entrata un'altra cantante: si tratta di Francesca Sarasso. Chi è Francesca Sarasso Amici: età, curiosità...

In questa pagina descriveremo due ricette: la prima è forse la più conosciuta ed apprezzata dalle famiglie partenopee, la seconda conosciuta e imitata nel resto dell’Italia.

Ma bando alle ciance e prepariamoci per preparare entrambe le ricette, per poi scegliere quella che di più fa al caso nostro.

La ricetta classica: ingredienti

  • 2 peperoni rossi
  • 2 peperoni gialli
  • 10 olive nere di Gaeta
  • 3 fette di pane
  • 4 filetti di acciughe sott’olio
  • 1 cucchiaio di capperi
  • un ciuffo di prezzemolo
  • 1 spicchio di aglio
  • sale fino
  • pepe
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 litro di olio di semi di arachidi
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 3 melanzane
Fonte Foto: Vesuvio Live

La Preparazione Della ricetta classica del peperone imbottito

Cominciamo con il lavare con cura i peperoni, per poi asciugarli. Tagliamo la parte superiore come fosse un coperchio poi affettiamola in piccoli pezzi che terremo da parte.

Puliamo l’interno dei peperoni privandoli totalmente dei semi e dei filamenti bianchi e teniamoli da parte fino al momento di essere riempiti.

Laviamo e asciughiamo per bene le melanzane e, dopo averle disposte su un tagliere di legno, affettiamole con un coltello ben affilato poi tagliamole fino ad ottenere dei cubetti di circa 1 centimetro di spessore. 

Tagliamo a tocchetti anche le fette di pane e lasciamole da parte dentro una piccola ciotola. Spelliamo lo spicchio di aglio e sminuzziamolo finemente.

Laviamo il ciuffetto di prezzemolo e asciughiamolo bene con un canovaccio pulito. Tritiamolo finemente.

Disponiamo sul tagliere i filetti di acciughe e i capperi e, con un coltello grande, sminuzziamoli fino a quando non saranno ridotti in piccoli pezzi. A questo punto non rimane altro che snocciolare le olive e fare, anch’esse, a pezzettini.

Ora che tutti gli ingredienti sono pronti possiamo iniziare la cottura. Versiamo l’olio di semi in una padella e lasciamolo riscaldare fino a raggiungere la temperatura giusta per la frittura.

Appena pronto affoghiamoci le melanzane e i coperchi dei peperoni versandone poco per volta. Scoliamoli su un piatto foderato di carta assorbente poi trasferiamoli in una ciotola capiente.

Prendiamo una padella pulita e versiamoci 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva. Facciamolo scaldare poi uniamo i tocchetti di pane e lasciamo che si dorino in superficie mescolando di tanto in tanto.

Uniamo l’aglio, le olive, le acciughe e i capperi, lasciamo insaporire per qualche minuto poi spegniamo il fornello e uniamo le melanzane fritte. Aggiustiamo di sale, spolveriamo con un pizzico di pepe e aggiungiamo anche il prezzemolo. Mescoliamo per bene fino a quando tutti gli ingredienti non si saranno mischiati perfettamente.

Ora è il momento di riempire i peperoni disponendo il composto appena preparato al loro interno spingendo leggermente con un cucchiaio.  Poniamoli su una  placca, irroriamoli con il vino bianco e con il resto dell’olio extravergine di oliva. Inforniamo a 200° e lasciamoli cuocere per circa 1 ora o fino a quando non saranno dorati in superficie.

Possiamo servire i peperoni ripieni alla napoletana sia caldi o anche freddi, tagliati a fettine per un delizioso antipasto.

I grandi specialisti di peperoni alla napoletana li preferiscono freddi e sperano che il giorno della preparazione ne avanzino parecchi. Vi consigliamo vivamente di provarli in entrambe le maniere.

Fonte Foto: Giallo Zafferano

Ricetta peperoni imbottiti alla napoletana: la seconda variante

Naturalmente numerose sono le varianti dei peperoni imbottiti alla napoletana in circolazione, che prevedono l’aggiunta o l’eliminazione di alcuni ingredienti, scatenando inoltre dei litigi, anche dai toni piuttosto alti, su Internet e sui Social Network in generale.

Quella che vi illustriamo qui di seguito è molto diversa da quella classica, cosa che premettiamo al fine di evitare lunghissime polemiche: nessuno vuole spacciarla come la ricetta autentica, ma piuttosto ne va riconosciuta la circolazione, più fuori da Napoli che in città.

In questa ricetta infatti i peperoni vengono riempiti con una farcia composta da carne macinata cotta in un leggero soffritto e da cubetti di deliziosa provola semistagionata.

Vediamo come preparare questa succulenta ricetta.

Ingredienti

  • 6 peperoni rossi
  • 1 cipolle
  • 400 g di carne macinata di manzo
  • 3 melanzane
  • 1 litro di olio di semi di arachidi
  • una costa di sedano
  • una carota
  • 200 g di provola semistagionata
  • sale
  • pepe
  • un bicchiere di vino bianco
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva

Preparazione

Sbucciamo la cipolla e sminuzziamola. Sfiliamo la costa di sedano e tagliamola in pezzetti molto piccoli. Spelliamo la carota e riduciamola in cubetti piccolissimi.

Prendiamo una padella e facciamo scaldare 2 cucchiai di olio extravergine di oliva poi uniamo il sedano, la carota e la cipolla.

Lasciamoli rosolare per qualche minuto poi aggiungiamo la carne macinata e continuiamo la cottura fino a quando, anch’essa, non si sarà rosolata. Aggiungiamo un pizzico di sale, il vino bianco e lasciamolo sfumare fino a quando non si sarà asciugato perfettamente.

Laviamo con cura le melanzane e asciughiamole. Tagliamole a dadini poi lasciamole soffriggere in una padella dove avremo fatto riscaldare l’olio di semi.

Facciamole cuocere poco per volta facendole poi scolare nella carta assorbente.

Terminata la cottura delle melanzane uniamole alla carne e mescoliamo per bene dopo aver aggiunto un altro piccolo quantitativo di sale e un pizzico di pepe. Aggiungiamo infine la provola tagliata a dadini e mescoliamo ancora.

Laviamo ed asciughiamo i peperoni poi tagliamo la calotta superiore e eliminiamo i semi all’interno e i filamenti bianchi.

Riempiamoli quindi con la farcia e adagiamoli su una pentola per la cottura in forno irrorandoli con il vino e l’olio extravergine rimasto. Lasciamoli cuocere in forno per circa 1 ora a 190°. 

Anche in questo caso esistono due scuole di pensiero molto diverse: da un lato chi li ama bollenti, dall’altro invece chi li preferisce addirittura freddi di frigorifero.

Scegliere non è sempre facile: anche in questo caso provate entrambe le versioni!