Tramonti, Fortunato Amatruda e la sua pizza protagonisti a “Camper” su Rai1

Buona la prima sul piccolo schermo per il maestro pizzaiolo di Tramonti Fortunato Amatruda, fiore all’occhiello dell’Associazione Pizza Tramonti guidata dal Presidente Vincenzo Savino, ospitato dalla trasmissione “Camper”, condotta da Tinto e Roberta Morise, andata in onda su Rai 1 nella tarda mattinata di ieri.

Fondatore della pizzeria “Anima Romita” di Crema, Fortunato ha portato sugli schermi della prima rete Rai storia, tradizioni e segreti della pizza di Tramonti, proponendone l’esecuzione della ricetta, fornendo anche dei consigli per renderla riproducibile comodamente in casa.

Quella del maestro Amatruda, come proprio lui stesso ha raccontato nel corso della trasmissione è una pizza tradizionale. Non a caso, il suo impasto è stato realizzato con il classico trittico di farine che da sempre hanno trovato spazio nelle cucine dei tramontani: integrale, di farro e di mais. Ogni famiglia – ha ricordato il maestro pizzaiolo – aveva il suo forno in casa, in cui venivano infornate le pizze con le classiche “pale“, oggi sostitute dai più comodi padellini.

E sono giunti dai Monti Lattari (e dai territori circostanti) anche i prodotti d’eccellenza con i quali la pizza del patron di “Anima Romita” ha condiviso il favore delle telecamere: dal fior di latte al pomodoro Re Fiascone. Tutti elementi che rendono unica ed originale la pizza di Tramonti, che da dodici anni può fregiarsi anche della denominazione comunale.

Un grande successo, dunque, per una delle tradizioni più rilevanti della Costiera Amalfitana: non è la prima volta che le telecamere di Camper approdano nella Divina. A Tramonti, solo qualche settimana fa, il programma di Tinto e Roberta Morise era giunto per raccontare un’esperienza di trekking e turismo slow. Qualche giorno prima, la troupe si era recata anche ad Amalfi, durante la Regata delle Repubbliche Marinare, che la trasmissione di Raiuno aveva raccontato al grande pubblico nelle sue tradizioni e nei suoi retroscena.