Percepivano il Reddito di Cittadinanza, senza averne diritto: denunciate due donne

Denunciate due donne che percepivano il Reddito di Cittadinanza senza averne diritto. Accade nel salernitano.

Per la precisione carabinieri di Olevano sul Tusciano hanno denunciato a piede libero una donna polacca di 43 anni e un’altra di 61 anni, residente a Salerno, per frode.

I miliari dell’Arma, affiancati dai dipendenti del settore servizi sociali del Comune, dopo aver ricevuto segnalazioni su una presunta situazione di disagio e degrado, hanno effettuato un controllo all’interno di un’abitazione di alcuni anziani, anche disabili.

Le loro condizioni di vita, in realtà, erano piuttosto buone. Ma, nel corso di ulteriori accertamenti, hanno scoperto che la donna polacca percepiva il Reddito di Cittadinanza nonostante lo stipendio mensile superiore ai 1000 euro, oltre al vitto e all’alloggio; il suo compagno di Salerno (badante insieme a lei presso la stessa casa), invece, nonostante non percepisca il Reddito di Cittadinanza, risulta tuttora in carico, come figlio, nello stato di famiglia della 61enne di Salerno, che percepiva dunque il sostegno economico maggiorato.

Al termine di tutti gli accertamenti, è stata informata l’Inps, che ha sospeso il beneficio economico ad entrambe.