Cava, rifiutata visita ospedaliera ad anziana di Atrani. Il comunicato dei Comitati Uniti per la Difesa dell’Ospedale

I Comitati Uniti per la Difesa dell’Ospedale di Cava de’ Tirreni e il Diritto alla Salute e alla Vita hanno scritto un comunicato stampa congiunto relativo ad uno spiacevole episodio che ha visto coinvolta una anziana donna di Atrani.

Come ha riferito la figlia dell’83enne atranese, durante la giornata di ieri l’anziana aveva una visita di controllo al nosocomio cavese. Alla figlia della signora era stato riferito che per la visita non occorreva nessuna prenotazione ragion per cui ieri, con macchina privata, hanno raggiunto l’ospedale.

Qui l’amara sorpresa dal momento che non è stato possibile visitare in nessun modo l’anziana signora.

Chi è Carlotta Mantovan la moglie di Fabrizio Frizzi: età, figlia e vita privata

Carlotta Mantovan è una showgirl e conduttrice. E' la moglie di Fabrizio Frizzi e lo ha accompagnato fino al suo ultimo giorno.Un personaggio molto amato per...

Di seguito il comunicato stampa dei I Comitati Uniti per la Difesa dell’Ospedale di Cava de’ Tirreni e il Diritto alla Salute e alla Vita:

“In riferimento al spiacevole episodio che si é verificato oggi presso il Nosocomio di Cava de’ Tirreni, una Signora anziana di Atrani di 83 anni che non é stata visitata nel Reparto di Dermatologia. Già precedentemente era stata visitata nel Nosocomio Cavese e si trattava di una visita di controllo.
Noi Comitati Uniti a Tutela del diritto alla Salute e alla Vita, invieremo una lettera al Dirigente del Nosocomio affinché faccia luce sulla vicenda avviando un procedimento.
E ciò anche a tutela dell’immagine di Tutti gli altri medici e personale Sanitario che svolgono il loro lavoro senza risparmiarsi, sappiamo bene della carenza di Personale in Alcuni Reparti.
Tuttavia, oltre i protocolli, ci vuole sensibilità e umanità soprattutto quando si tratta di persone anziane.
Non é giusto e siamo molto amareggiati.
Abbiamo avuto un contatto diretto con la Signora alla quale abbiamo manifestato la nostra vicinanza e sconcerto per quanto accaduto.
Noi ci attiveremo subito affinché la Signora di Atrani venga sottoposta a visita di ricontrollo nel Nosocomio Cavese senza se e senza ma.
Un Nostro Iscritto andrà a prenderla fino a casa e la porterà all’ Ospedale.
Seguiranno aggiornamenti sulla vicenda”.
Cava de’ Tirreni/ Costa d’Amalfi
Il Presidente dei Comitati Uniti
Avv. Paolo Civetta