“Occhi di Cristallo”, ieri in Provincia un incontro in memoria di Anna Borsa

Grandi emozioni ieri mattina nella Sala Bottiglieri di Palazzo Sant’Agostino di Salerno. Un incontro “Occhi di cristallo” in memoria di Anna Borsa che ha affrontato tematiche importanti relative alla violenza di genere, organizzato nei minimi dettagli che non solo ha favorito una grande discussione tra i vari addetti ai lavori, ma ha anche gettato le basi per nuove ed importanti collaborazioni sinergiche tra Enti locali, terzo settore e mondo dell’imprenditoria.

“Un ringraziamento doveroso bisogna rivolgerlo a Sonia Senatore, Presidente del CAD che ho avuto il piacere di conoscere personalmente e a Luigi Bisogno, Presidente dell’associazione Donation Italia, due professionisti che hanno a cuore le sorti del nostro territorio” – dichiara la Consigliera Provinciale delegata alle Politiche Sociali e Sanitarie, Pari Opportunità della Provincia di Salerno Filomena Rosamilia.

Un ringraziamento a tutti gli studenti e ai docenti delle scuole salernitane presenti.

“A margine del convegno, Scuola Nuova srl, nella persona del Direttore Vito Bisogno, un giovanissimo ebolitano che stimo tanto – continua Filomena Rosamilia – da anni impegnato nella promozione della cultura e delle opportunità di sviluppo soprattutto per i più giovani, ha donato un Corso di Qualifica Professionale per Acconciatore (triennale) riconosciuto dalla Regione Campania e valido in tutta Europa. Un gesto che ci ha molto emozionato e che sono certa farà da apripista ad una serie di iniziative importanti che andremo ad organizzare in collaborazione nei prossimi mesi.

Grazie, ancora, a quanti a vario titolo hanno preso parte all’appuntamento e grazie, in maniera particolare, alla famiglia di Anna Borsa che ci ha autorizzato a ricordare questa meravigliosa creatura che aveva ancora tanti sogni nel cassetto e una vita da vivere ed infine grazie al Presidente della Provincia di Salerno Michele Strianese che mi sostiene e mi affianca in queste iniziative di spessore che lasciano, ad ognuno, grandi stimoli di riflessione e costituiscono principalmente momento di crescita umana e culturale”.