Prova ad incassare 9mila euro con documenti falsi: arrestato

Ha tentato di incassare del denaro presentandosi all’ufficio postale con documenti falsi e per questo è finito agli arresti domiciliari.

Il fatto è accaduto a Nocera Inferiore e protagonista della vicenda è un uomo originario di Sant’Egidio del Monte Albino.

L’uomo è finito agli arresti domiciliari, poi liberato dopo la convalida dell’arresto, per falso e sostituzione di persona.

Chi è il fidanzato di Fabio Canino: nome, età, calciatore e vita privata

Fabio Canino è uno dei personaggi televisivi più amati e conosciuti. Andiamo a scoprire chi è il suo fidanzato.Ha iniziato la sua carriera come...

Il blitz da parte dei carabinieri di Nocera Inferiore è avvenuto proprio mentre l’uomo provava la sua truffa presentandosi allo sportello recando con sé un documento falso intestato ad un terzo soggetto, in questo caso del tutto ignaro di quanto avvenuto ai suoi danni.

L’uomo, incensurato, aveva i due vaglia postali per un valore complessivo di novemila euro in totale, ciascuno pari a 4.500 euro. A segnalare la circostanza ai carabinieri la direttrice dell’ufficio, che aveva ravvisato discrepanze nel documento presentato.

A quel punto i militari hanno svolto una serie di accertamenti e controlli incrociati, scoprendo la contraffazione del documento esibito dall’indagato. L’uomo davanti al giudice si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Ad oggi resta il nodo da sciogliere sulla comprovata bontà dei vaglia recati dall’uomo, del tutto sconosciuti al reale intestatario del documento, rintracciato nelle more e residente nella provincia di Napoli, con ulteriori incertezze riguardo l’identità dell’accompagnatore dell’uomo arrestato, che sarebbe stato identificato ma non rintracciato.