Napoli, trovato uomo morto sui binari della stazione Gianturco

Arriva da Napoli l’ennesima triste notizia per quanto riguarda una morte sui binari. Dopo l’episodio che si è verificato nei giorni scorsi a Nocera Superiore dove un uomo si era steso sui binari ma era stato salvato prima che capitasse la tragedia, a Napoli purtroppo non si è verificato il lieto fine.

Questa mattina, infatti, sulla tratta Napoli Gianturco – Villa Literno della Metropolitana Linea 2, a circa 700 metri prima dell’ingresso della stazione, è stato rinvenuto il cadavere di un uomo che, secondo i primi accertamenti, sarebbe stato investito da vari treni in transito.

Il traffico ferroviario è stato sospeso dopo il ritrovamento del cadavere dell’uomo, alle 3.30 della scorsa notte per consentire i dovuti accertamenti da parte dell’autorità giudiziaria. Ancora non è chiaro se l’uomo è stato vittima di un incidente mentre attraversava i binari o se si sia tolto la vita.

La normale circolazione ferroviaria, anche quella regionale era stata bloccata, è ripresa regolarmente questa mattina a partire dalle 8.30. L’incidente ha causato la cancellazione o la limitazione di circa 50 treni regionali e si sono registrati ritardi per oltre 9 treni regionali.