Costiera verso il sold out ad agosto. Dall’Abbac: “Rincari fino al 15%. Positano e Amalfi mete americane”

Un agosto da tutto esaurito come non lo si viveva da anni. In Costiera Amalfitana le prenotazioni schizzano alle stelle. L’altra faccia della medaglia: occhio a rincari e truffe. I numeri dell’Abbac e le parole del presidente Ingenito: “Positano ed Amalfi affollate dal ritorno massiccio di americani“.

Agosto da record nelle maggiori località turistiche della Campania. I numeri delle prenotazioni in questa stagione sono pari se non superiori a quelli pre-pandemici. Un vero e proprio rilancio del comparto turistico dopo le tante restrizioni legate al contagio.

L’Abbac, Associazione Bed and Breakfast, Affittacamere, rete nazionale extralberghiera, ha fatto una panoramica sul territorio regionale. Inevitabile il focus sulla Costiera Amalfitana. L’associazione promuove un vademecum per salvaguardare utenti last minute che incappano in annunci pirata e strutture abusive in aumento notevole su tutto il territorio.

Le regine restano le isole, la Costiera Amalfitana, con Positano ed Amalfi affollate dal ritorno massiccio di americani e la Penisola Sorrentina con tanti viaggiatori europei“. Le parole di Agostino Ingenito, presidente dell’Abbac, che analizza i trend per fare stime e previsioni di agosto. Mese per antonomasia più proficuo sotto il profilo degli affari.

La Campania tiene – prosegue – . Gli affari vanno bene tutte in le nostre Perle. Positano e Capri invase da flussi di americani e stranieri, benissimo anche la Penisola Sorrentina e la Costiera Amalfitana. Procida affollata da escursionisti, sorpresa Campi Flegrei. Tengono anche in piena estate le città di Napoli e Salerno che con le loro aree metropolitane sono piattaforme ideali per escursioni. Cilento riscoperto anche da clientela straniera e tanti italiani che preferiscono soluzioni indipendenti“.

Piccole criticità sono state registrate sotto il profilo della mobilità. Tema questo sul quale ha battuto anche il Presidente De Luca, il quale ha auspicato la promozione delle vie del mare in tutta la Costiera Amalfitana. “Restiamo preoccupati per la mobilità e le difficoltà del trasporto pubblico come per gli annunciati scioperi aerei. Speriamo in un allungamento della stagione oltre settembre“.

Prezzi da capogiro con aumenti del 10/15 punti percentuali: “La media per un pernotto – continua Ingenito – ha una forbice molto estesa, e si va dai 60 ai 150 euro per una camera doppia anche in città come Napoli e Salerno. Difficile trovare soluzioni a buon mercato in Costiera Amalfitana e Penisola Sorrentina, costi significativi anche per le isole e il litorale flegreo. Per agosto è in media di una settimana la richiesta di alloggio, difficile spendere meno di 500 euro in città. Con cifre a settimana anche oltre 1200 euro sulle isole, in Costiera Amalfitanae Penisola Sorrentina. Meno cara la settimana clou agostana nel vesuviano, litorale domizio e salernitano. Più accessibili i prezzi delle aree interne”.