Si reca in Comune per contrarre matrimonio, ma scopre di essersi già sposato da otto anni e di non potersi unire alla sua legittima fidanzata.

È il surreale epilogo accaduto ad un uomo di 39 anni originario del quartiere salernitano di Pastena.

La notizie è stata resa nota soltanto questa mattina sul quotidiano “La Città” di Salerno, ma si tratta di fatti accaduti nel luglio del 2020.

Una volta arrivato in Municipio, infatti, il giovane si sarebbe trovato di fronte ad un estratto dell’atto di matrimonio presentatogli dall’ufficiale di Stato civile del Comune, stipulato nella lontana Santo Domingo il 10 luglio del 2014, con una sconosciuta 39enne originaria di Barahona, in Repubblica Dominicana, attualmente residente a Legnano, in provincia di Milano.

Il 39enne ha scoperto, dunque, di risultare sposato con una sconosciuta: si è trattato, dunque, di una vera e propria doccia fredda per la coppia di promessi sposi, che ha visto così piombare un ostacolo improvviso a poco tempo dalle nozze previste.

In quel giorno del 2014, infatti, secondo le prime ricostruzioni, l’uomo si trovava a Salerno, e non in Repubblica Dominicana.

Nel frattempo, però, l’istanza di trascrizione di matrimonio veniva inviata direttamente dall’ambasciata italiana a Santo Domingo. Il giovane si era recato in passato in Repubblica Dominicana, ma ha negato di aver mai conosciuto quella donna.

Al 39enne non è restato altro che presentare denuncia in Questura a Salerno, provando con il proprio passaporto che in quel periodo non era in Repubblica Dominicana, ma in Italia.

In seguito è stata avviata un’inchiesta per sostituzione di persona e falso ideologico. Ma il fascicolo è stato archiviato in quanto i reati risultano in prescrizione. Anche a Santo Domingo, dove il giovane si è recato, la domanda di annullamento del matrimonio è stata ritenuta irricevibile dalle autorità locali.

Articolo successivo

Chi è Maria la nipote di Pablo Escobar: storia vera