Chi era Michele Merlo, la verità sulla tragica morte del cantante di Amici

La terribile morte di Michele Merlo ha lasciato tutti senza parole. Il mondo della musica, i fan, i telespettatori di Amici e persino chi non conoscenza il giovane contante è rimasto sconvolto dalla tragedia della sua scomparsa.

Una morte improvvisa di un ragazzo di 28 anni che ha lasciato tutti senza parole. Che ad oggi lascia ancora un po’ di dubbi nell’aria. Si poteva salvare? Si sarebbe potuto intervenire diversamente? Qual è la verità intorno alla scomparsa di Michele?

La tragica morte di Michele Merlo

Michele Merlo è morto il 6 giugno dello scorso anno. Rra stato ricoverato d’urgenza presso l’ospedale di Bologna per via di un’ischemia cerebrale causata ad una leucemia fulminante. 

Michele aveva un forte mal di testa (e non solo) e anche per questo motivo si era recato presso i pronto soccorso. Evidentemente però nessuno aveva capito che cosa aveva davvero il giovane artista e nessuno aveva compreso a che cosa stava andando incontro…

Michele Merlo si poteva salvare?

“Non mi aspetto nulla dalla giustizia e non condanno l’errore umano, anche se mi ha devastato la vita. Quello che è successo a Michele è frutto di una sanità che non funziona più” ha così detto il papà di Michele Merlo a Verissimo.

“Il sistema ha subito dei tagli importanti e questo porta continuamente a situazioni drammatiche. I medici legali sostengono che bastava un esame del sangue per salvarlo” ha affermato il papà dell’artista che aveva partecipato ad Amici nella puntata del programma tv che andrò in onda oggi pomeriggio, sabato 21 maggio, su Canale 5.

Aveva una probabilità dal 77% all’89% di guarire, in circa sei mesi, dalla malattia” ha così detto Domenico Merlo ai microfoni di Silvia Toffanin. Parole che ad oggi fanno ancora più male visti i motivi della tragica scomparsa. Perché evidentemente questi dati lasciavano spazio alla speranza e forse Michele non se ne sarebbe andato così a soli 28 anni.

Leggi anche: Amici, avete mai visto la fidanzata di Luigi? Chi è la compagna del vincitore

Con lui ero un po’ duro perché provengo da una carriera militare, però nonostante, tutto ascoltava i miei consigli. Con la mamma invece si apriva molto, a lei raccontava anche le cose più intime” ha raccontato spiegando il rapporto con il figlio.

Leggi anche: Amici, Sissi e Dario stanno ancora insieme? Ecco la verità

Michele era un ragazzo sportivo e non aveva mai avuto problemi di salute. Era un grande artista, incompreso e un po’ burbero. Era un romantico ribelle. Forse questo mondo non era per lui perché era troppo sensibile” ha affermato papà Domenico nello studio di Verissimo.