Cetara: dallo Stato 578mila euro per la riqualificazione del centro storico

Nuovo importante finanziamento per Cetara per la riqualificazione del centro storico del borgo della Costa d’Amalfi.

Il Ministro della Cultura, Dario Franceschini e il Ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, hanno firmato il decreto che ammette a finanziamento per un totale di 30 milioni di euro gli interventi di riqualificazione dei centri storici e di valorizzazione turistico-culturale presentati dai piccoli comuni, con popolazione inferiore ai 5000 abitanti, delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Cetara rientra nella graduatoria ed è stata ammessa a finanziamento per il progetto dei lavori di sistemazione, adeguamento e ripristino funzionale di Via Carcarella, per una somma di € 578.057,76.

Lo scopo del bando è di promuovere la valorizzazione del patrimonio dei borghi e dei centri storici di piccola e media dimensione, anche a rischio abbandono, attraverso il restauro ed il recupero di spazi urbani, edifici storici o culturali; nonché elementi distintivi del carattere identitario. Il bando, inoltre, intende sostenere progetti innovativi di sviluppo turistico che favoriscano processi di crescita socio-economica nei territori beneficiari, ai fini della qualificazione dell’offerta turistica.

L’intervento di Via Carcarella è rivolto al miglioramento della viabilità e fruibilità della strada di collegamento tra il centro storico e il cimitero comunale. In particolare l’intervento è mirato sul percorso e sulle parti di esso, e comprende:

  • la pavimentazione con pietra di colore naturale; l’impianto di illuminazione;
  • la realizzazione di tratto di sottoservizio di linea per fibra ottica;
  • la realizzazione di collettore fognario;
  • il recupero funzionale del parapetto che costeggia il lato a valle del percorso;
  • la sistemazione puntuale dei muri lato monte e, dove possibile, il recupero dei muri in pietra esistenti a secco o stabilizzati con calce, realizzati secondo la tecnica delle “macerine”;
  • la valorizzazione di punti panoramici e di sosta lungo il percorso;
  • la regimazione controllata delle acque superficiali; l’interramento dei sottoservizi idrico ed elettrico;
  • la sostituzione di manufatti in blocchi con parapetti e recinzioni in ferro battuto, secondo la tradizione tipica;
  • la rimozione degli elementi incongrui e dissonanti con i valori del contesto e la definizione del corretto inserimento di opere nello stesso contesto paesaggistico.

«Questo nuovo finanziamento a favore del nostro paese è frutto di uno sforzo enorme messo a punto dalla nostra amministrazione fin dall’inizio della sua avventura politica e che continua incessante anche e soprattutto all’inizio del nuovo mandato elettorale da voi confermato poco più di un mese fa. Questo risultato ci inorgoglisce particolarmente poiché è la prima volta nella storia di Cetara che il Ministero della Cultura e quello del Turismo finanziano un progetto per il nostro paese. Stiamo lavorando alacremente e incessantemente per poter accedere a tutte le forme di finanziamento messe a disposizione dai vari enti territoriali e nazionali, proponendo progetti e lavori che un po’ alla volta stanno dando un’adeguata sistemazione e un nuovo assetto al nostro territorio, dando a Cetara il volto di un paese moderno e funzionale, senza stravolgere la sua storia, le peculiarità e il suo carattere più profondo. Il nostro sforzo e la nostra attenzione sono sempre alte e attente a tutte le occasioni che si presentano, e penso che i risultati ci stiano dando ampiamente ragione» – queste le parole del primo cittadino Fortunato Della Monica.