Campania, prorogato fino al 31 dicembre l’esenzione dei ticket sanitari

Sono state prorogate fino al 31 dicembre 2021 le esenzioni dei ticket sanitari in Campania per fasce di reddito, malattie croniche e rare, scadute o in scadenza.

La Regione Campania ha comunicato lo slittamento con una nota inviata il 22 luglio, ai direttori generali di tutte le Asl, Aziende ospedaliere, Aou, Irccs Pascale e alla Soresa, a causa del Covid19, “al fine di evitare spostamenti e assembramenti”. La decisione è arrivata anche a seguito della proroga dello stato di crisi per la pandemia in Italia fino a fine anno. Si tratta della quinta proroga disposta dalla Regione Campania dall’inizio del Coronavirus, per evitare che si possano creare assembramenti negli ambulatori delle Asl per i rinnovi.

Si tratta delle esenzioni per età, fascia di reddito (con codici E00, E01, E02, E03, E04, E10, E11, E12, E13, E14), per malattie croniche e rare.

“La Regione Campania – spiega Pina Tommasielli, responsabile della medicina territoriale dell’unità di crisi anti-Covid19 – ha chiesto e ottenuto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze di estendere la proroga dell’esenzione per reddito a dicembre 2021. Per venire incontro soprattutto ai soggetti anziani e ai malati cronici”.

“Fino a tale data – precisa la Regione – conservano validità le certificazioni delle esenzioni per patologie croniche e le autocertificazioni presentate per l’anno 2019. Qualora il paziente perda i requisiti richiesti deve darne comunicazione al Distretto Sanitario di competenza e in ogni caso astenersi dall’utilizzo delle esenzioni. Nei confronti dei pazienti che si dovessero avvalere impropriamente delle esenzioni dal ticket si procederà ai sensi del DM 11 dicembre 2009 al recupero dei ticket non pagati. I medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta pertanto possono continuare ad utilizzare fino al nuovo termine il codice di esenzione scaduto o in scadenza su richiesta del paziente”.