Amalfi: lavori di messa in sicurezza della grotta sulla spiaggia di Santa Croce

La suggestiva grotta della spiaggia di Santa Croce a Vettica, frazione di Amalfi, il sindaco dispone la bonifica a carico dei proprietari. Questi ultimi, infatti, dovranno provvedere a predisporre gli interventi necessari a ripristinare le condizioni di sicurezza, per quanto concerne l’aspetto igienico sanitario e strutturale, dell’intera area.

Nello specifico la caratteristica grotta, accessibile solo dalla spiaggia, necessita di lavori di messa in sicurezza dell’intera configurazione interna, pareti e volta, oltre alla pulizia della zona.

Nello scorso mese di luglio Carabinieri e la Guardia Costiera di Amalfi, unitamente a personale dell’Asl di Salerno, hanno effettuato il sequestro di una discarica rinvenuta proprio all’interno di una grotta in località Santa Croce.

I militari in quella circostanza hanno ritrovato oltre 1200 metri cubi di rifiuti accatastati. Le forze dell’ordine si sono trovate dinnanzi ad un vero e proprio scempio: copertoni usati, vecchi elettrodomestici, attrezzatura balneare quali lettini e ombrelloni, apparecchi professionali da cucina, bombole per il gas, numerose barche e pattini, materiali plastici e ferrosi di diverse tipologie, tubazioni in pvc, corde e tanto altro. Il tutto lasciato alle intemperie ed agli agenti atmosferici, nascosti nelle insenature della grotta.

Nella spelonca sono state edificate negli anni anche sette baracche completamente abusive, tutte in stato di abbandono vista l’usura delle pareti e dei tetti.

Vista la situazione l’ente comunale ha disposto l’interdizione al transito e alla sosta di persone nell’intera area. Un vero e proprio scempio per uno dei luoghi simbolo della Costiera Amalfitana. Una situazione che potrebbe essere finalmente risolta a seguito dell’ordinanza emessa dal sindaco Daniele Milano che ha l’obiettivo di ridare dignità a un luogo meraviglioso e che è stato in passato ammirato e visitato da turisti provenienti da tutto il mondo. Gli interventi, infatti, riguarderanno sia la messa in sicurezza della grotta di Santa Croce e dei manufatti realizzati nel corso del tempo che la bonifica dell’intera area.