Amalfi, lotta agli sprechi. Telecamere contro l’abbandono dei rifiuti

È iniziata da Amalfi la campagna di sensibilizzazione per il corretto conferimento degli oli esausti. Oggi la prima giornata itinerante. Sacchetto selvaggio, in fase di studio un sistema di videosorveglianza contro chi abbandona i rifiuti.

Sostenibilità e salvaguardia dell’ambiente. Parte da Amalfi la nuova raccolta degli oli esausti. L’obiettivo è stimolare una gestione consapevole e corretta dei rifiuti finalizzata al recupero e allo smaltimento sostenibile, contribuendo a migliorare e ridurre l’impatto ambientale.

La campagna prende il via oggi e sarà itinerante, snodandosi dal centro di Amalfi alle frazioni più alte. Iniziata alle 9 con l’allestimento del primo punto di raccolta in Piazza Municipio, è proseguita dalle ore 11 fino alle 13 in piazza Spirito Santo. La raccolta avrà cadenza mensile. Già fissate le prime date al 29 ottobre, 26 novembre e 31 dicembre 2022.

In contemporanea il servizio sarà attivo su tutto il territorio comunale.

In particolare:

  • Dalle ore 9 alle 10.15 nella frazione di Tovere (via Tobulum, nei pressi della chiesa di S. Pietro Apostolo)
  • Dalle ore 10.30 alle 11.30 a Vettica (nei pressi della chiesa di S. Michele Arcangelo)
  • Dalle ore 11.45 alle 13 a Pogerola (in Piazza Don Gaetano Amodio).

Queste le parole di Ilario Cuomo, delegata all’ambiente del comune di Amalfi.

Siamo una città di mare, viviamo di mare e abbiamo il dovere di preservare i nostri oceani. La raccolta degli oli esausti sarà accompagnata da opuscoli informativi sulla raccolta differenziata. Saranno consegnate ai cittadini anche le taniche da 3 litri dove riporre gli oli, rifiuti altamente inquinanti, che però possono essere riutilizzati per il riciclo e la trasformazione in energia. In futuro potremmo ipotizzare anche dei giorni della settimana differenti. L’obiettivo è eliminare i contenitori lungo le strade, nei pressi dei quali a volte troviamo cumuli di rifiuti ed oli esausti che fuoriescono, che si amplifica nella stagione turistica”.

In cantiere anche nuove modifiche al calendario della raccolta differenziata e un nuovo servizio di videosorveglianza che funga da deterrente per l’abbandono dei rifiuti in strada o nei vicoli più nascosti.

In fase di studio, infine, un intervento dedicato alle case vacanze, per immaginare una soluzione alternativa per il problema del conferimento rifiuti tra check-in e check-out.