Alfieri nuovo presidente della Provincia. “No all’autonomia differenziata”

Alfieri nuovo presidente della Provincia. “No all’autonomia differenziata”. Franco Alfieri è il nuovo presidente della Provincia. Subentra a Michele Strianese dopo aver superato la candidata Alfano. La dedica al Cilento e il programma: “No all’autonomia differenziata”. Il congedo di Strianese.

Un pensiero viene subito rivolto alle comunità di Agropoli e Castellabate. Territori fragili, messi a dura prova dal maltempo che in questi giorni è imperversato sul Cilento.

Ha iniziato così il suo discorso il nuovo presidente della Provincia di Salerno Franco Alfieri. Il primo cittadino di Capaccio Paestum succede a Michele Strianese alla guida di Palazzo Sant’Agostino. Quattro anni di grandi impegni, che si prospettano lunghi e faticosi per il nuovo numero uno.

Alfieri ha vinto le elezioni provinciali con 58.654 voti ponderati (69,94%), superando la candidata Sonia Alfano (25.214 voti ponderati) di quasi 40 punti percentuali (la donna ferma a 30,06%).

Durante la breve cerimonia, tenuta al salone Bottiglieri, Alfieri ha ricordato quanto accaduto nei giorni scorsi nel Cilento:

Ringrazio tutti coloro che mi hanno sostenuto in questa campagna elettorale. Il mio pensiero in questo momento va ai comuni di Agropoli e Castellabate, che sono in ginocchio colpiti in questi giorni dal maltempo. Ovviamente c’è tanto da lavorare, insieme ai Consiglieri provinciali faremo squadra, ci rimbocchiamo le maniche nel solco della continuità. Riprendiamo dai risultati ottenuti in questi anni da Strianese e proseguiamo. Ma intanto uno dei miei impegni prioritari sarà sostenere la battaglia di Vincenzo de Luca per contrastare l’autonomia differenziata a difesa del nostro Sud e dei nostri territori.

Alfieri succede a Strianese. Il sindaco di San Valentino Torio si congeda così: “Dal dissesto finanziario al risanamento economico, dal deserto amministrativo alle nuove assunzioni. Per me sono stati 4 anni di impegno e dedizione in continuità con l’Amministrazione del Presidente Canfora che mi ha preceduto“.

Poi, continua: “Abbiamo realizzato 250 milioni di euro di opere e altri 200 milioni di opere sono già programmate e finanziate, in stretta sinergia con la Regione Campania del Presidente De Luca e i vari enti territoriali, per strade, infrastrutture, scuole, ambiente, depurazione, difesa del territorio”.

“Franco, vedi tu come Madonna devi fare, offri ‘na frittura ’e pesce, portali sulle barche, sugli yacht, fai come caz… vuoi ma non venire con un voto in meno». Alfieri, nel 2019, finì suo malgrado al centro di un querelle a causa delle parole di De Luca. Il quale, a un comizio, lo idolatrò quale Maestro della clientela da prendere come esempio.