Zucchine alla Scapece: ecco la ricetta migliore

Foto by blog Italy Ideas

Le zucchine alla Scapece sono un piatto tipico campano, e in particolare cucinato molto a Cava de’ Tirreni, specie durante il periodo estivo durante le cene e le serate della Festa di Montecastello.

Il termine “scapece” secondo alcuni  deriva dalla parola spagnola scabeche, che rappresenta un metodo di conservazione degli alimenti: la marinatura.

Secondo altri, l’etimologia del termine “scapece” dovrebbe risalire ad “esca Apicii” ossia ad una pietanza di Apicio, cuoco molto stravagante e gastronomo romano, vissuto ai tempi di Tiberio e autore del “De Re Coquinaria”, un trattato di arte culinaria in dieci libri, pervenuto fino ai nostri giorni grazie ad un suo rifacimento in lingua volgare.

L’onorevole Alessandro Amitrano sposa la sua Alessandra. Testimoni Luigi Di Maio e Roberto Fico

Matrimonio d'eccezione in Costiera Amalfitana. L'onorevole Alessandro Amitrano ha sposato la sua Alessandra Morrone a Conca dei Marini.A celebrare il rito Don Andrea Alfieri. Lo sposo aveva come testimoni il...

Con tale espressione egli volle indicare una preparazione a base di aceto, utilizzata, per conservare il pesce.

Con la marinatura possono essere preparati moltissimi alimenti, come funghi, pesce, pollo, cipolla, maiale, aggiungendo varie spezie come aglio e zafferano, si rendono più gustosi e saporiti i piatti che si vogliono preparare, e consentono di intensificare l’aroma, in particolar modo, del piatto che andremo a consigliarvi in questo articolo, che è quello delle zucchine alla scapece, piatto molto aromatico, dal gusto forte e intenso.

Vediamo nel dettaglio come procedere con questa ricetta per preparare le zucchine alla scapece, piatto tipico della zona del napoletano e salernitano.

Ingredienti per quattro porzioni:

un chilo di zucchine

un bicchiere di acqua

un bicchiere di aceto di vino bianco

uno spicchio di aglio

un peperoncino piccante

sale, olio e foglie di menta come decorazione

Preparazione

Per prima cosa tagliate a fette le zucchine e lasciatele qualche ora al sole, cosi da fare perdere quella componente acquosa in esse contenuta.

Cosa molto importante è la preparazione della “scapece”, prendete un pentolino e portate a bollire, per circa 15 minuti, un bicchiere di aceto di vino bianco ed uno di acqua, aggiungete uno spicchio d’aglio e pezzetti piccoli di peperoncino piccante, mescolate il tutto con olio levo.

Dopo aver preparato la “scapece” friggete le zucchine in una padella con olio evo a temperatura non troppo elevata, una volta dorate, poggiatele su di un piatto , ricoperto di carta da cucina.

Trasferite le zucchine in una terrina, aggiungendo  la “scapece”, composto di acqua e aceto fatto in precedenza, un pizzico di sale e le foglioline di menta come decorazione.

Con una pellicola da cucina coprite il piatto e lasciatelo per un giorno in frigo prima di servirlo.

Gusterete un piatto molto buono, facile e veloce da preparare.