Vinitaly: Salvini beve campano. Visita allo stand di Apicella di Tramonti / Foto

Convertito sulla via della Campania Felix? Chissà. Fatto sta che Salvini, dopo la lunga scia di polemiche per i fatti di Napoli e per quella sua tappa alla Mostra d’Oltremare, ha iniziato a prestare sempre maggiore attenzione al territorio. E ieri al Vinitaly ha bevuto addirittura campano.

Anzi per l’esattezza ha sorseggiato uno dei rossi più pregiati della Costiera Amalfita: ‘A Scippata di Peppino Apicella. Accolto nello stand dell’azienda vinicola di Tramonti da Prisco e da sua moglie Marianna, il leader della Lega si è lasciato tentare dalle bontà della Costiera: tra nettari di uva e cioccolatini.

Chissà se con la consapevolezza di trovarsi ad assaporare uno dei nettari prodotti con le uve dei vitigni secolari di Tintore. Quelli scampati alla fillossera e che costituiscono uno dei patrimoni ampelografici dell’Italia.

Una visita a sorpresa quella di Salvini nel padiglione della Campania dove poco prima aveva fatto tappa il governatore Vincenzo De Luca che si è soffermato con i produttori della regione giunti numerosi all’importante fiera di Verona.

E anche il presidente, così come accadde lo scorso anno, si è lasciato immortalare in immancabili foto ricordo. Una di queste proprio nello stand di Apicella dove è approdato nel pomeriggio anche l’attore, conduttore televisivo e cuoco statunitense naturalizzato italiano Andy Luotto.

Al Vinitaly 2017 sono ben 8 le aziende in rappresentanza della Costiera Amalfitana che partecipano alla kermesse. A cominciare dalla pluridecorata Marisa Cuomo di Furore, che anche quest’anno si è staccata dalla Regione Campania partecipando all’evento con un proprio stand. E in occasione del Vinitaly verrà presentato anche uno short film dell’azienda che produce il Fiorduva.

Tra le aziende vitivinicole figurano altre alle Cantine Apicella di Tramonti, la Tenuta San Francesco e Azienda Agricola Reale Andrea, sempre di Tramonti; la Casa Vinicola Ettore Sammarco di Ravello; l’Azienda Agricola Raffaele Palma di Maiori. A queste si aggiunge Il Gusto della Costa (Praiano) di Valentino Esposito con i suoi infusi (tra cui il mitico limoncello) e le straordinarie marmellate di agrumi e di frutta.

In totale sono ben 205 le aziende che rappresenteranno la Campania, provenienti da tutte le province. Ieri, a presentare la partecipazione al Vinitaly, l’appuntamento “Paesaggio rurale ed ecosostenibilità” che ha visto la presenza del presidente della giunta regionale, Vincenzo De Luca, e del consigliere del presidente per l’Agricoltura, Franco Alfieri.