Vinitaly 2019: al Furore Rosso Riserva di Marisa Cuomo il diploma di 5StarWines

Ancora riconoscimenti per i vini della Costiera Amalfitana presenti alla 53esima edizione del Vinitaly in svolgimento a Verona. Ieri, la Cantina Marisa Cuomo ha ricevuto il diploma 5StarWines – the Book per il Costa D’Amalfi doc Rosso Riserva Furore 2015.

Un vino da meditazione, intenso e corposo, che nel 2015 ottenne dal Cervim la medaglia d’argento al 23esimo concorso internazionale dei vini di montagna.

A ricevere il premio Andrea Ferraioli che, con il figlio Raffaele, sta partecipando in questi giorni alla più grande vetrina mondiale dedicata al vino.

Forbes celebra Atrani e le sue luminarie:”Un’atmosfera magica lungo la costa”

La rivista statunitense di economia e finanza «Forbes» celebra Atrani e le sue luminarie. Il piccolo borgo nel cuore della Costiera Amalfitana si trasforma in un presepe a...

A consegnare i tanto attesi diplomi ai migliori produttori di 5 Star Wines 2019 sono stati i ragazzi dell’Università Iulm presso gli spazi wine2digital.

5StarWines – the Bookè la selezione annuale di vini organizzata da Vinitaly.

Tenuta appena prima della più grande fiera sul vino italiano al mondo, l’evento è ora alla sua terza edizione.

5StarWines è una degustazione di tre giorni che punta i riflettori su tutte quelle cantine che investono nel miglioramento dei loro prodotti. Durante l’evento, una giuria di professionisti del settore altamente qualificati degusta e da un voto in centesimi ai vini partecipanti.

Nell’ultima edizione, più di 2700 bottiglie hanno preso parte alla selezione, di cui 625  sono state selezionate e verranno quindi inserite nella guida 5StarWines – the Book.

Quello di 5StarWines – the Book non è però l’unico riconoscimento per l’azienda di Furore. Ieri, Ais Campania ha assegnato a Marisa Cuomo un altro importante riconoscimento: i tre cornetti gold per il Furore Bianco Fiorduva 2017 che figura, insieme con la Scippata riserva di Apicella (Tramonti) tra i migliori vini della Campania secondo la Guida Vitae.