Incendio San Valentino Torio, il lavoro dei caschi rossi. Le immagini

Ci sono volute tre ore di lavoro congiunto tra i comandi di Napoli, Salerno e Avellino per domare le fiamme che questa mattina – intorno alle 10 e 30 – hanno iniziato a propagarsi in un deposito a San Valentino Torio.

vigili-fuoco

La paura, il caos e una lunga colonna di fumo. Questa mattina San Valentino Torio si è svegliata così. Erano passate da qualche minuto le 10 quando, in un deposito giudiziario di circa mille metri quadrati, ubicato in via Curti di San Valentino Torio, è iniziata a propagarsi la prima fiamma. Una scintilla che ha scatenato un incendio di vaste dimensioni, visibile a centinaia di metri di distanza.

vigili in azione

Allontanatevi dalla zona dell’incendio di Via Curti a San Valentino Torio. Chiudete le porte e le finestre. Evacuate l’ area per ragioni di sicurezza. Spostatevi dall’area in oggetto“. Queste le parole del Sindaco di San Valentino Torio, oggi a palazzo Sant’Agostino, rivolte ai suoi concittadini.
vigili in azione
A quel punto la sala operativa dei vigili del fuoco di Salerno, ha inviato in loco squadre di Sarno, Nocera e Mercato San Severino, con il supporto di tre automobili dalla sede centrale.
Arrivata la prima squadra sul posto e considerata l’entità dell’incendio, in quanto si era propagato ad un’area adiacente adibita deposito di autocarri molto più estesa – con circa 100 autoveicoli all’interno – è stato richiesto un ausilio aggiuntivo.
vigili-fuoco
Sul posto adiacente l’area parcheggio Canzanelli, così, si sono precipitate le squadre del comando di Napoli e automezzi speciali dal Comandi di Napoli e Avellino, per attuare una strategia massiva di attacco all’incendio. Dopo tre ore l’incendio è stato finalmente estinto.
incendio
La strada che conduce da Pagani verso San Valentino Torio ha subito diverse interruzioni alla viabilità per questioni di sicurezza relative alle operazioni di spegnimento.