Vietri, la Guardia Costiera sequestra 10 kg di tonnetti sotto misura. Multati due diportisti

Ancora un intervento della Guardia Costiera nel contrasto alla pesca di frode in Costiera Amalfitana.

Dopo il sequestro, avvenuto ieri a Cetara, di ben trentatrè tonnetti, tutti sotto le misure minime per la pesca ed il consumo, questa mattina hanno effettuato un nuovo sequestro dello stesso tipo a Marina di Vietri sul Mare.

I militari della Guardia Costiera di Cetara, guidati dal comandante Luigi Passaniti, ed a loro volta coordinati dalla Capitaneria di Porto di Salerno hanno notato un’imbarcazione nei pressi di Capo d’Orso, lunga circa cinque metri e con a bordo due persone, che rientrava da una battuta di pesca.

Gli uomini della Guardia Costiera si sono, dunque, recati, in auto, al molo di Marina di Vietri, dove l’imbarcazione è approdata, per effettuare il controllo del pescato.

I due diportisti, originari di Vietri Sul Mare, che erano a bordo dell’imbarcazione, sono stati sorpresi in flagrante in possesso di ben ventuno esemplari di tonno rosso (Thunnus Thynnus) sottomisura della lunghezza media di 30 centimetri: i tonnetti pescati avevano un peso totale di 10 kg.

Una volta sottoposto ai controlli di rito da parte dell’Asl, il pescato sequestrato è stato destinato in beneficenza alle Suore Francescane Alcantarine di Cava de’ Tirreni, mentre i due diportisti sono stati sanzionati con un verbale di 700 euro.