Amalfi. Vendeva abusivamente bevande sul molo, 74enne punito con il Daspo urbano

Daspo urbano da parte della Questura di Salerno.

Questa è stata la misura irrogata, su richiesta della Compagnia dei Carabinieri di Amalfi, ad un venditore abusivo 74enne, già noto alle forze dell’Ordine.

Non è la prima volta in cui il soggetto in questione è stato sanzionato con il Daspo: lo scorso anno esercitava la stessa attività a poca distanza da dove oggi è stato multato, ovvero – come riportato dal Comandante dei Carabinieri Umberto D’Angelantonio – tra il Molo Cassone, il terminal degli autobus e l’area parcheggio di “Piazza Flavio Gioia II”.

Il 74enne colpito con il Daspo, oltre a esercitare l’attività di venditore ambulante di bevande senza avere alcuna licenza per compierla, in alcune occasioni avrebbe perfino inveito contro i turisti che sceglievano, nel rispetto della legge, di non acquistare i prodotti da lui commercializzati.

Il provvedimento è frutto di un’attività di controllo congiunta tra la Stazione dei Carabinieri di Amalfi ed il comando di Polizia Locale, ed avrà un’efficacia di dodici mesi.

La finalità del Daspo è quella di garantire la vivibilità ed il decoro delle città attraverso il contributo degli enti territoriali e delle forze dell’ordine, con l’obiettivo di contrastare e reprimere comportamenti di tipo predatorio, oltre che di promuovere il rispetto della legalità.