Un’arpa suona al San Pietro di Positano ed è subito “na journata ‘e sole” / Video

“Che bella cosa è na journata ‘e sole”  sono le prime parole di una delle più celebri canzoni napoletane: O’Sole mio”. E in questi giorni di ottobre la Costa d’Amalfi sta respirando a pieno il tepore di un sole ottobrino che continua a riscaldare il cuore, riempire le spiagge, le strade e le attività commerciali.

E sono proprio le note di “ ’O sole mio” ad essere suonate all’arpa da una bravissima musicista nell’incantevole cornice dell’Hotel San Pietro di Positano. Il blu del cielo e del mare, la penisola sorrentina sullo sfondo insieme alla celebre veduta di Positano, il verde del giardino e le ceramiche delle panchine dell’hotel fanno da sfondo ad una melodia celestiale dai toni tutti partenopei.

I dolci della penitenza, la ricetta. Ecco come si preparano i biscotti «Quaresimali»

Da oggi inizia la Quaresima. Il periodo penitenziale che fino a Pasqua veniva rispettato un tempo proprio da tutti. Ridotte all’osso le attività di cucina...

Al centro di questo luogo ameno, circondata da un verde lussureggiante, trovano posto l’arpa e colei che, pizzicandone le corde, crea una musica sublime che si incornicia perfettamente allo scenario circostante della Costa d’Amalfi.

Pubblicato da Il San Pietro di Positano su Lunedì 2 ottobre 2017