Un amalfitano all’ufficio centrale ispettivo della Polizia. È il questore Annino Gargano

Dopo la promozione a questore avvenuta lo scorso mese di aprile, Annino Gargano, amalfitano, 53 anni, è il nuovo dirigente superiore dell’ufficio Centrale Ispettivo della Polizia di Stato.

L’importante incarico che il neo questore andrà a ricoprire presso la sede di via Castro Pretorio a Roma è stato reso noto qualche giorno fa dal Dipartimento di Pubblica Sicurezza che ha stabilito un vasto movimento di personale in seguito alle nuove nomine dei dirigenti generali. E tra questi anche Gargano promosso questore lo scorso 5 aprile.

Gargano lascia, dunque, dopo quindici mesi la guida della squadra mobile di Bari per stabilirsi nella capitale dove guiderà l’Ufficio centrale ispettivo che ha il compito di verificare l’esecuzione degli ordini e delle direttive del ministro e del capo della Polizia; riferire sulla attività svolta dagli uffici e organi periferici dell’amministrazione della Pubblica sicurezza; verificare l’efficacia dei servizi e la corretta gestione patrimoniale e contabile.

Million day 2 Giugno: ecco i numeri vincenti di oggi

Siamo entrati nel mese di giugno e anche oggi di non si fermano le estrazioni del Million Day, il gioco di lottomatica che ha fatto il...

L’Ufficio assolve le funzioni di vigilanza in materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro, con competenza su tutte le aree riservate del ministero dell’Interno e le competenze sia ispettive che di vigilanza. L’Ufficio prevede un direttore, un corpo di 28 Ispettori Generali e i seguenti servizi: servizio coordinamento attività ispettiva, studi e proposte; servizio ispettivo territoriale; servizio coordinamento attività; servizio affari generali e del personale; servizio di vigilanza.

In servizio dal 1990, Gargano ha frequentato il corso quadriennale di formazione per commissari all’Istituto superiore di Polizia di Roma, nonché il corso di perfezionamento in lingua francese all’Istituto nazionale della Formazione della Polizia nazionale francese di Clermont – Ferrand.

Dopo aver ricoperto l’incarico di Vice Dirigente della Squadra Mobile e di Dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Parma, Gargano ha diretto la Squadra anticrimine del commissariato di Viareggio – Versilia (Lucca) e la Squadra mobile di Lucca.

E’ tornato in Puglia lo scorso anno dopo l’esperienza alla direzione della Squadra mobile e della Divisione Immigrazione della Questura di Lecce. L’ultimo incarico, prima di arrivare a Bari a gennaio dello scorso anno, è stato quello di dirigente della Squadra mobile di Genova.

Al dottor Annino Gargano giugano i più fervidi auguri per l’importante incarico conferitogli dal dipartimento di pubblica sicurezza.