Ultimo week end d’estate in Costiera Amalfitana con il sole. Poi arriva l’autunno

E’ giunta ufficialmente la fine dell’estate. Questo fine settimana è l’ultimo della bella stagione: sabato prossimo sarà infatti il primo giorno d’autunno.

Anche per questo fine settimana la Costiera Amalfitana è stata presa d’assalto dai vacanzieri, soprattutto turisti e amanti del trekking, che hanno preso il posto dei villeggianti del mese di agosto che hanno ripreso invece la loro routine lavorativa.

Nonostante sia iniziata anche la scuola, sono tanti i residenti della Costiera che si stanno concedendo gli ultimi bagni a mare, approfittando anche del fatto che il sole regni incontrastato nel cielo, che le spiagge si sono svuotate considerevolmente e che anche l’acqua del mare appare più cristallina anche se più fresca.

Celine Mambour: ecco chi è, età e vita privata ex moglie di Walter Nudo

Nelle scorse settimane si è parlato molto di Celine Mambour ex moglie di Walter Nudo alla quale l'attore sembra ancora essere legato. Celine Mambour: ecco chi è,...

La statale amalfitana, in questo ultimo fine settimana d’estate, è ancora prigioniera del traffico a causa delle numerosissime presenze, così come le vie del mare che stanno registrando presenze da capogiro che sfiorano il milione di passeggeri dal mese di aprile ad oggi.

Per la Costiera Amalfitana si è quindi trattato senza dubbio di un’altra stagione da record per quanto riguarda le presenze turistiche, soprattutto di stranieri che sono notevolmente aumentati a discapito degli italiani.

Se questo fine settimana però si può contare ancora sul sole e sulle temperature al di sopra la media del periodo, dal prossimo week end sarà ufficialmente autunno.

A partire da domenica prossima avremo infatti un brusco cambio di temperature a causa di un vortice freddo di origine russa che si sta dirigendo proprio sull’Italia. Come riporta “Ilmeteo.it”, il vortice di bassa pressione farà irruzione sull’Italia con impetuosi venti di Bora che soffieranno fino a 100 km/h, e che scontrandosi con l’aria calda preesistente non potranno far altro che innescare violenti temporali con grandine e possibili nubifragi che dal Nordest si porteranno gradualmente verso il Nordovest per poi scendere verso tutte le regioni adriatiche fino alla Puglia, coinvolgendo in misura minore anche Toscana, Umbria e Lazio.

Il prossimo fine settimana ci sarà quindi un clima decisamente più freddo con le temperature che subiranno una brusca diminuzione di 10-15°C, soprattutto sulle regioni adriatiche, ma 6-8°C in meno si registreranno anche su tutto il resto d’Italia.