Trofie Cozze e Zucchine: la Ricetta Campana del Primo Sopraffino

Foto la Cucina di Reginè

Un’ottima idea per una pasta che unisce terra e mare, se vi piacciono le zucchine, sono le trofie cozze e zucchine.

Non sono difficili da fare, e pensate che questo primo piatto della tradizione campana, in particolare napoletana, si può gustare in numerosi ristoranti sulla costa.

Un abbinamento riuscitissimo quello delle cozze, frutti di mare per eccellenza, con le zucchine, da sempre impiegate moltissimo nella cucina dell’Italia Meridionale.

Manuela Arcuri: chi è, età, figli, marito, Ballando con le stelle e vita privata

Manuela Arcuri è stata una delle grandi protagoniste di questa edizione di Ballando con le stelle.Si è messa in gioco sin dall'inizio nel programma del sabato...

Vediamo come fare questa buonissima pietanza e stupire così i vostri commensali.

Ecco la ricetta.

Trofie Cozze e Zucchine: il Primo Sopraffino della Cucina Napoletana, Ecco la Ricetta

Ingredienti per 4 persone

320 g di trofie
1 kg di cozze
500 g di zucchine di media grandezza
aglio
olio extravergine di oliva
basilico a ciuffetti
1 manciata di parmigiano grattugiato

Preparazione

Come ogni piatto dove sono presenti i frutti di mare quali le cozze, bisogna iniziare col pulirle.

Fatto ciò fate aprire le cozze in una pentola coperta mettendole sul fuoco, senza aggiungere acqua.

Sgusciate le cozze dopo che si saranno aperte.

Mettete da parte i molluschi e poi filtrate con un colino l’acqua di cottura e conservatela.

Passate alle zucchine, pulitele e tagliatele, se possibile, alla julienne.

Prendete una padella e scaldateci dentro l’olio extravergine d’oliva e fate dorare uno spicchio di aglio.

Inserite nella padella le zucchine, fate cuocere piano.

A metà cottura unite le cozze insieme all’acqua di cottura e a quando tutto sarà cotto aggiungete un pò di basilico fresco.

A questo punto, dopo aver cotto le trofie in acqua bollente e salata, aggiungetele nella padella con il condimento così preparato.

Alzate la fiamma del vostro fornello e fate saltare il tutto per pochi minuti.

Prima di spegnere la fiamma, completate spolverando con il parmigiano grattugiato.

Servite in tavola e mettete la pasta nei piatti dei vostri commensali.

Fonte: L. Pignataro, La Cucina Napoletana di Mare, ricetta del ristorante Veliero Tortuga, Napoli.