Tramonti vista con gli occhi dei giovani: MAKE IT BLUE realizza murale disegnato da Joana Torgal

Tramonti accoglie i volontari dell’associazione Acarbio “Make it blue” con i loro colori ecosostenibili.

I 28 giovani partecipanti provengono da cinque paesi diversi ed appartengono alle organizzazioni Solidarity Tracks (Grecia), Aventura Marao Clube (Portogallo), ATA (Romania), IMAGINA (Spagna, Malaga) e Cocat (Spagna, Barcelona) ed Expo Italy.

Con la loro eterogenea creatività stanno realizzando un progetto solidale, nato nell’ambito dell’European Solidarity Corps grazie al supporto logistico del comune di Tramonti, che li ha accolti nella scuola di Pietre ed ha valorizzato il loro intervento con un riconoscimento.

L’obiettivo è quello di realizzare, entro il 6 settembre, nell’aria di parcheggio mercatale, nella frazione di Polvica, un murale concepito e disegnato dall’artista-architetto portoghese Joana Torgal, che fa parte dell’associazione AMC.

L’idea è quella di riqualificare il luogo e di diffondere il rispetto per l’ambiente attraverso l'”essenza di Tramonti”.

L’ “essenza di Tramonti” emerge nel murale grazie all’ originalità dei tratti dinamici ed ai colori brillanti, che interpretano la comunità nei suoi simboli più preziosi ed originali.

Balzano vive le immagini delle chiese con i loro caratteristici campanili, delle case a volta, dell’uva tintore, del pomodoro che macchia la squisita pizza tramontana sapientemente mescolato alla mozzarella, dei profumi che sanno farsi saporosi liquori, ma soprattutto si stagliano allegre le figure dei cittadini di Tramonti, con i loro caratteristici veicoli, le coinvolgenti danze  tradizionali, i prodotti tipici.

Tutto rivela spontaneità e coinvolgimento e sa di  lavoro e di sapienza antichi,  che sanno farsi  innovazione nel rispetto delle tradizioni, con uno sguardo giovane sul futuro.

Tutto fa percepire lo spirito di condivisione e l’empatia, i valori invisibili che non si vedono, ma si sentono da queste parti.

L’arte ricrea un movimentato “quartiere a cielo aperto”, il cui messaggio più significativo si fonda sulla difesa dell’ambiente e sulla qualità dell’accoglienza, punti di forza del turismo slow di qualità di Tramonti, che ancora una volta sa farsi “luogo del cuore” attraverso gli occhi e le mani dei giovani cosmopoliti di Make it Blue.