Tramonti ha una nuova cantina. Via i veli dai vini dell’azienda Tagliafierro

Sorge a Campinola, frazione a mezza collina di Tramonti, la nuova cantina della città montana della Costiera. Più che un regno in cui si vinificheranno le uve doc della sottozona del Costa d’Amalfi, quello di Raffaele è un sogno che si avvera. Classe Novanta e un amore smisurato per la sua terra, il giovane produttore ha messo su un suo picco gioiello che contribuirà a implementare l’offerta già ricca di nettari rigorosamente prodotti con uve autoctone. Come quel Tintore, un tempo svenduto per dar vigore e colore al vino di Gragnano e oggi invece vinificato in purezza. Tramonti, una terra che non puoi non amare e che sentire tua, racchiude al suo interno una grande forza. Quella dei suoi uomini e delle sue donne da sempre dediti al lavori agricolo lungo quei terrazzamenti scavati tra i fianchi delle rocce. E Raffaele è cresciuto lì, imparando e coltivando una passione.

tramonti cantina tagliafierro raffaele

«Questa forza è quella che mi ha visto crescere, una forza che mi ha sempre dato motivazione, mi ha spinto ad andare avanti e mi ha dato la possibilità di capire che la terra racchiude in sé un potenziale che non ha paragoni – racconta nella presentazione della sua cantina il giovane Tagliafierro – Ricordo, fin da bambino, che ogni mio minuto libero lo trascorrevo con mio nonno e mio padre che si sono da sempre dedicati alla coltivazione della terra. I miei genitori mi descrivono da sempre curioso e determinato; raccontano infatti che ogni nuovo germoglio destava domande e stimolava la mia curiosità».

A Capri spunta un Aquaman tra le onde del mare. Ecco chi è

Il primo freddo, l'allerta meteo per mareggiate e il vento non sono bastate per fermare quello che è stato definito l'Aquaman di Capri.Durante la...

La prima annata di vinificazione è oggi una realtà. Una realtà pronta a essere svelata al suo paese, alla sua gente e ai tanti estimatori della storia e delle imprese enogastronomiche di Tramonti, della sua sua creatura. Via i veli, dunque, dai nuovi vini, dalle nuove etichette. La curiosità è tanta per chi come noi ama questo lembo di terra e i suoi protagonisti. Come la soddisfazione per una nuova impresa stavolta giovane e forte. Auguri Raffaele.