Tramonti: ancora cani avvelenati. E’ caccia al serial killer degli animali

Ancora crudeltà contro gli animali a Tramonti dove un serial killer continua a mietere vittime a quattro zampe usando del veleno.

L’ennesima segnalazione di questa barbarie verso cani e gatti arriva dall’Enpa, sezione Costa d’Amalfi, che ha fatto l’ennesima raccapricciante scoperta di un altro cane morto avvelenato poco distante dal posto dove sono avvenute le scorse vicende.

Dalle analisi effettuate sulla carcassa dell’ultima povera vittima si è scoperto che l’animale è morto con le stesse modalità degli altri e quindi con la stessa esca velenosa.

Campania, in arrivo una nuova ordinanza sulla riapertura delle scuole: ecco le date e...

Nelle prossime ore il presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca firmerà un'ordinanza per quanto concerne la tanto chiacchierata riapertura delle scuole. In linea di massima...

“Dopo il primo allarme lanciato, l’Enpa denuncia l’ennesimo massacro che si sta verificando sul territorio di Tramonti, fiducioso nelle autorità e negli amministratori comunali, spera in una concreta collaborazione, affinché tutto questo finisca – ha riferito l’Enpa Costa d’Amalfi attraverso un comunicato stampa-. Oltre a colpire e ferire nell’animo tutti coloro che amano gli animali, quanto sta accadendo si ripercuote negativamente sull’immagine del paese. Personalmente abbiamo definito questo essere immondo, un vero e proprio, “serial killer”! Non esitate e denunciate ogni fatto passi davanti ai vostri occhi, fermiamo questo massacro!”

In questi giorni, inoltre, l’Enpa Costa d’Amalfi proporrà insieme al sindaco del polmone verde della Costiera Amalfitana vari progetti atti a combattere queste azioni che, a parer nostro, sono da definire “omicidi”.

Ricordiamo che esiste una legge regionale dell’11 aprile 2019 sulle “Disposizioni volte a promuovere e a tutelare il rispetto ed il benessere degli animali d’affezione e a prevenire il randagismo”.

Anche noi di Amalfi notizie ci schieriamo a fianco dell’Enpa Costa d’Amalfi denunciando questa barbarie contro i nostri amici a quattro zampe.