Tragedia nell’avellinese: pastore 36enne cade in un dirupo e perde la vita

Dramma a Senerchia, in provincia di Avellino, dove nella giornata di oggi è stato ritrovato senza vita il corpo del pastore 36enne scomparso ieri notte.

A dare la notizia del ritrovamento del corpo é il Soccorso Alpino e Speleologico della Campania (CNSAS) tramite un comunicato condiviso sulla propria pagina Facebook.

L’uomo, come suo solito, si era recato nei pressi della sua abitazione per governare i propri animali.

L’assenza prolungata dell’uomo ha immediatamente causato la preoccupazione della moglie che nella serata di ieri si è precipitata presso il Comando Stazione dei Carabinieri.

Immediatamente l’allarme è stato inoltrato anche al Soccorso Alpino e Speleologico della Campania (CNSAS).

Le ricerche, iniziate ieri sera alle 21.00 e concluse questa mattina, hanno coinvolto innumerevoli tecnici specializzati che hanno assiduamente perlustrato nelle boscaglie  e nelle calate lungo i pendii dove si presumeva potesse trovarsi l’uomo.

Purtroppo queste si sono concluse con il ritrovamento del corpo dell’uomo in fondo ad un canalone profondo circa 25 metri presso la zona di Porta Vallone Arenaccia.

Dopo le operazioni di rito e l’autorizzazione del magistrato di turno, i tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico della Campania hanno provveduto a rimuovere la salma che è stata trasportata sul sentiero utilizzando una barella ed un sistema di teleferiche.

Secondo una prima ricostruzione si è trattato di uno sfortunato incidente.

La redazione di Amalfinotizie si stringe nel dolore di questa grave e inaspettata perdita porgendo le condoglianze alla famiglia e ai cari dell’uomo.