Tornano le «Vie del Mare». Collegamenti in aliscafo con la Costiera e il Cilento

Torna «Le vie del mare», il servizio attivato dalla Regione che prevede collegamenti diretti fra i porti turistici dell’intera costa campana e il ritorno dell’Archeo Linea vesuviana/flegrea, e di Cilento Blu.

Il presidente di «Volaviamare» Salvatore Lauro e il governatore Vincenzo De Luca presenteranno domani pomeriggio il progetto di mobilità alternativa che mette in collegamento e in relazione la fascia costiera cilentana con Napoli e Salerno, la costiera Amalfitana, le aree Flegree e Vesuviane e Capri.

Già lo scorso anno venne introdotto lo scalo di Seiano lungo la dorsale Archeolinea. Una scelta strategica considerando che, per spostarsi da Napoli a Positano sfruttando le vie del mare, negli orari di traffico più intenso si arriva a risparmiare fino a cento minuti e si abbattono di oltre il quaranta per cento i costi di ciascun spostamento, senza considerare i parcheggi esclusi.

Alan Palmieri Battiti Live: chi è, età, curiosità, vita privata, moglie e carriera

Alan Palmieri è uno dei conduttori e speaker radiofonici più conosciuti e amati del panorama italiano.Grazie alla sua simpatia e al suo talento ha...

Senza considerare il peso dello stress da ingorghi e l’impatto dell’inquinamento prodotto da ogni veicolo privato.

I porti coinvolti nel servizio – e messi in collegamento attraverso linee diverse – sono Agropoli, San Marco di Castellabate, Acciaroli, Casal Velino, Pisciotta, Palinuro, Camerota, Amalfi, Positano, Capri, Napoli, Palinuro, Acciaroli, Positano, Sorrento, Seiano, Castellammare di Stabia, Torre Annunziata, Napoli Beverello, Pozzuoli e Bacoli, Castellammare di Stabia.

Anche per il 2019 sarà rivolta particolare attenzione alle tariffe, che resteranno accessibili e popolari. Negli anni scorsi moltissimi turisti hanno scelto il servizio Cilento Blu/Archeo Linea per spostarsi lungo la costa come in una mini crociera e raggiungere le località turistiche del litorale rinunciando ai collegamenti su strada.

Una soluzione anche per evitare il peso intensissimo del traffico che ieri ha invaso tutte le strade che vanno da Napoli alla zona Flegrea e alla Costiera. Il gran caldo ha spinto sulle spiagge – quelle partenopee e quelle delle località balneari della provincia – tantissime persone. Ombrelloni e lettini sold out, imbarcazioni a noleggio esaurite e lidi strapieni.