Tombola: ecco come nasce e da dove proviene il gioco più amato a Natale

Alzi la mano chi non ha mai giocato a tombola con amici e parenti durante le vacanze di Natale…

Ovviamente si tratta di una tradizione consolidata nelle famiglie italiane, e le sue origini sono strettamente legate al gioco del Lotto.

Questo gioco, teoricamente d’azzardo, diffuso a Napoli, si è nel corso dei decenni affermato in tutta Italia.

Striscia la notizia a Salerno: il finto medico scappa in pantofole per le vie...

Striscia la notizia è tornata a Salerno per occuparsi di una falsa dottoressa che offriva alle pazienti trattamenti estetici.La donna si fingeva specializzata in...

Differente, almeno dal punto di vista della tradizione, dal Bingo, le sue origini si perdono nel mito.

Una delle leggende nate intorno alla tombola ne attesta per esempio la nascita nel 1734.

Era il 1734, e a Napoli il re Carlo III di Borbone aveva deciso di ufficializzare il popolarissimo gioco del Lotto, così da poterlo tenere sotto controllo e dirottarne i profitti verso le casse dello stato borbonico.

Ciò scatenò una diatriba fra il re e il carismatico frate domenicano Gregorio Maria Rocco, la cui influenza a corte gli permise di opporsi pubblicamente a tale iniziativa: egli infatti riteneva che il gioco del Lotto era un passatempo “ingannevole ed amorale”, che portava i cittadini a praticare il gioco d’azzardo a scapito delle attività religiose e di preghiera.

Dopo numerosi incontri tra i due, fu trovato il compromesso di legalizzare il lotto che  veniva però sospeso durante le festività natalizie.

I cittadini napoletani tuttavia non gradirono troppo questo compromesso e trasformarono il lotto in un gioco casalingo, la tombola appunto, che divenne una delle tradizioni del Natale partenopeo.

Uno degli aspetti curiosi della storia fu la scelta del nome che riprendeva il cesto di vimini di forma cilindrica (il panariello, letteralmente piccolo panaro) all’interno del quale venivano messi i numeri da estrarre e che, secondo alcuni, ricordava nella forma il tombolo, uno strumento all’epoca utilizzato per fare merletti e pizzi.

È chiaro dunque lo strettissimo legame fra Lotto e tombola, che condividevano in origine anche la simbologia legata ai numeri della Smorfia.

La Tombola però col tempo è uscita essa stessa dal contesto familiare per diventare un gioco non necessariamente soltanto a carattere privato, ma a cui si può giocare anche in pubblico nelle sale Bingo oppure online.