Terremoto Pozzuoli: scossa di magnitudo 2.5, avvertita dalla popolazione

Erano le ore 5 e 26 di questa mattina quando i sismografi dell’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia hanno registrato una scossa di magnitudo 2.5 nei pressi di Pozzuoli.

Per la precisione il movimento tellurico è stato segnalato con coordinate geografiche (lat, lon) 40.82, 14.15 ad una profondità di 1 km.

Stando a quanto riportato dal sito de “Il Mattino” la scossa sarebbe stata avvertita da gran parte della popolazione nella città di Pozzuoli.

Salerno, catamarano in difficoltà. Tratte in salvo otto persone dalla Guardia Costiera

Nel tardo pomeriggio di ieri, la Guardia Costiera di Salerno ha prestato soccorso a otto persone di nazionalità tedesca a bordo di un catamarano...

L’epicentro del sisma è stato registrato ad Agnano Pisciarelli, e la scossa è stata avvertita anche a Fuorigrotta, Pianura, Quarto e Bagnoli.

Fortunatamente, almeno per il momento, non sono stati segnalati danni particolari a persone o cose.

Il sito del Il Mattino ha intervistato Francesca Bianco, direttrice dell’osservatorio vesuviano, la quale ha spiegato che si tratta di eventi che rientrano nello stato di allerta gialla di attenzione della caldera.

Il tutto rientra nel trend della vita del vulcano e non c’è assolutamente nulla di cui allarmarsi. L’evento di massima magnitudo si è verificato alle ore 5,26 ad un profondità di poco più di un chilometro nella zona a sud degli Astroni.

I comuni nel raggio di 15 km dall’epicentro sono ovviamente Pozzuoli, Quarto, Bacoli, Monte di Procida, Napoli, Marano di Napoli, Calvizzano, Mugnano di Napoli, Qualiano, Villaricca, Procida, Giugliano in Campania, Melito di Napoli, Casavatore e Sant’Antimo