Tar di Salerno annulla ordinanza sindacale: nel comune Salernitano si ritorna a scuola

Il Tar di Salerno ha bloccato l’ordinanza sindacale anti-Covid19 del 10 gennaio del Comune di Serre, in provincia di Salerno che chiudeva le scuole per tutta la settimana, dall’11 al 15 gennaio, per evitare nuovi contagi.

Il tribunale amministrativo della Campania, sezione staccata di Salerno (Sezione Terza) presidente Pierluigi Russo, con decreto del 13 gennaio, ha accolto l’istanza cautelare di sospensiva presentata su ricorso di alcuni genitori che avevano impugnato l’atto. L’ordinanza sindacale è quindi sospesa, fino all’udienza che si terrà l’8 febbraio.

È il primo caso noto in Campania della sospensione anche di un’ordinanza sindacale, dopo la bocciatura del Tar dell’ordinanza regionale del governatore Vincenzo De Luca arrivato già lunedì scorso.

La situazione Covid a Serre

Il Comune di Serre aveva pubblicato l’ordinanza numero 1 del 2022 con la quale sospendeva i servizi educativi e le attività didattiche in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado dall’11 gennaio al 15 gennaio per evitare nuovi contagi.

Nel Comune si contano infatti 106 positivi oltre che il decesso di una giovane mamma di 49 anni. Dopo lo stop del Tar all’ordinanza regionale, sono rimaste in piedi le ordinanze dei singoli Comuni ma nei giorni scorsi i Prefetti hanno invitato i sindaci a ritirarle in autotutela, in quanto in contrasto con le decisioni politiche del Governo Draghi di mantenere le scuole aperte.

“Il solo aumento dei contagi nel contesto locale di riferimento – questa la motivazione addotta dal Tar Salerno – che non risulta neanche ricadere nelle ipotesi derogatorie previste per i territori ricadenti in “zona rossa”, non radica affatto i motivi che giustificano l’emanazione di un’ordinanza contingibile e urgente in deroga alla specifica normazione statale di settore, espressamente finalizzata alla regolamentazione delle attività scolastiche in costanza di emergenza”.

Per il Tar di Salerno, infatti, il DL 1 del Governo Draghi del 7 gennaio, contiene tutte le misure uniformi per tutto il Paese relative alla gestione dei contagi nelle scuole.