Viabilità, limitazione alla circolazione sulla Sp2: l’ordinanza

Limitazione della circolazione lungo la Sp2 che ricade a Sant’Egidio del Monte Albino, Corbara, Tramonti e Maiori. L’ordinanza interessa mezzi pesanti e alcune categorie di autobus turistici. Ecco le date interessate

Coniugare la necessità di garantire, all’interno dei centri abitati, la sicurezza e la fluidità della circolazione stradale. Ridurre i costi economici e ambientali derivanti dal traffico veicolare.

Migliorare, inoltre, il livello e la qualità della vita dei cittadini combinando il benessere con la garanzia del diritto alla circolazione. Queste le motivazioni che hanno spinto la Provincia di Salerno a emettere un’ordinanza lo scorso 10 giugno in merito alla limitazione della circolazione nel comune di Corbara.

L’indirizzo interessato, infatti, è caratterizzata da una larghezza, per lunghi tratti, inferiore a 6 metri, da numerose curve e tornanti e da alcuni restringimenti. Caratteristiche, queste, che rendono difficoltoso l’incrocio tra i veicoli che vi transitano.

I giorni interessati saranno quelli di sabato e domenica delle settimane comprese tra il 15 giugno ed il 30 settembre. L’ordinanza è valida dal km 0,500 (Innesto Sp 281) al km 21,600 (innesto SS 163) ricadente nei Comuni di Sant’Egidio del Monte Albino, Corbara, Tramonti e Maiori ai veicoli ed ai complessi di veicoli per il trasporto di cose, di massa complessiva massima autorizzata superiore a 7,5 t. a pieno carico e agli autobus turistici superiori a mt. 4 di altezza e mt. 8 di lunghezza.

L’ordinanza, pur se limitata inizialmente al solo centro abitato del Comune di Corbara, di fatto estende i suoi effetti sull’intero asse stradale, collegamento fondamentale con il territorio della Costa di Amalfi, in primis sul territorio di Tramonti.
Lo stesso Domenico Amatruda, sindaco di Tramonti, ha manifestato in più sedi la necessità di limitare la portata temporale dell’ordinanza al minimo indispensabile.

Sarà cura delle polizie locali dei Comuni interessati far rispettare la presente
ordinanza all’interno dei territori di competenza. Tabelle informative saranno installate nei pressi e in corrispondenza dei principali nodi.