Stasera ad Amalfi Enzo Gragnaniello e i Solis String Quartet. Ecco i brani in scaletta

Appuntamento imperdibile questa sera ad Amalfi con Enzo Gragnaniello ed i Solis String Quartet che presenteranno in concerto il progetto dal titolo «In viaggio coi Poeti. Tra note e versi», il cui disco uscirà entro la fine dell’anno 2018.

Un’anteprima assoluta ma più ancora viaggio tra atmosfere romantiche e passionali dei cantautori di ogni paese, da Astor Piazzolla a Tom Waits, passando per Chico Buarque, The Doors e Leonard Cohen.

Andrà in scena questa sera (30 giugno 2018) dalle ore 21,30, nella suggestiva cornice di Piazza Duomo dove Gragnanielo e quartetto di archi proporranno, nell’ambito di Napoli Teatro Festival, una rivisitazione in chiave mediterranea di grandi classici interpretati dalla voce inconfondibile del cantautore napoletano e con gli arrangiamenti seducenti del Solis.

A chi è ispirato il personaggio di Delia Brunello, della serie: Cuori?

Questa sera su Rai 1 andrà in onda la seconda puntata della fortunata serie tv: Cuori, la fiction narra le vicende di un gruppo...

«Mi è piaciuta la loro idea di incamminarci in un viaggio di confine, sospeso tra sogno e realtà, dove l’unico messaggio ammesso è quello delle emozioni, dei sentimenti – ha rivelato Gragnaniello in un’intervista a Il Mattino – Io sono partito proprio da loro per tradurre in italiano le canzoni di Lou Reed, Doors, Jacques Brel, Tom Waits, Chico Buarque, Leonard Cohen cercando di rispettare i loro testi. Cosa non facile visto che noi italiani ci serviamo di frasi molto più articolate ma ho messo l’anima, la stessa malinconia, la rabbia, l’amore degli schiavi neri americani».

Canzoni che Gragnaniello proporrà con la sua voce avvolgente e, nello stesso tempo, rasposa come una lima, complice il quartetto d’archi dei Solis String.

«Parlerò molto poco come, d’altra parte, faccio sempre durante i concerti perché preferisco esprimermi non con le parole ma con le note e con i testi. È lo spirito quello che deve venire fuori se voglio trasmettere delle sensazioni. Non si può raccontare il sapore dell’uva. Dire che è dolce o aspra non significa niente: per saperlo realmente bisogna mangiarla».

Così è per la musica che può trasformarsi in qualcosa di simile alla preghiera, «portarti in altri mondi come ben sapevano la Chiesa e gli sciamani che nel Cinquecento la usavano per guarire i malati».

Insomma, un viaggio in cui alto e basso, terra e cielo continuamente si inseguono, a volte si confondono, peculiarità di una carriera che lo vede continuamente sperimentarsi passando dalla canzone al cinema – attore in Aitanic, film di Nino D’Angelo, doppiatore ne La Gatta Cenerentola – ed alla scrittura con Che vuoi di più?, edito qualche anno fa da Guida; pagine tra riflessioni, disegni e parole in libertà.

«Con i miei amici e colleghi ad Amalfi, poi a Sorrento e nelle altre date in programma cercheremo attraverso le canzoni dei grandi interpreti della musica internazionale di eliminare la razionalità che fa da diaframma tra l’interprete e pubblico. Deve venire fuori l’essenziale. Vorrei far riscoprire quella vocalità che, nel 1998, mi portò ad incidere Neapolis Mantra, un disco dove ho raccontato suggestioni, emozioni, della mia città».

Song List

Domani Volerò
(To be by your side)
N.Cave
Biciclette rotte
(Broken bicycles)
T.Waits
La canzone dei vecchi amanti
(La chanson des vieux amants)
J.Brel
Balliamo alla fine dell’amore
(Dance me to the end of love)
L.Cohen
Anime in tempesta
(Riders on the storm)
The Doors
Un giorno perfetto
(Perfect day)
L.Reed
Torno al sud
(Vuelvo al Sur)
A.Piazzolla
Vasame
E.Gragnaniello
Grazie alla vita
(Gracias a la Vida)
V.Parra
Oh che sarà
C.Buarque
Il suono del silenzio
(The sound of silence)
Simon & Garfunkel