La Minori di terra nel piatto: spaghetti con noci e nocelle

Quando si pensa alla cucina Campana vengono inevitabilmente in mente la pizza, gli spaghetti al pomodoro e i piatti a base di pesce. Ma i piatti che caratterizzano le ricette campane includono tantissime pietanze che sono proprie dei diversi territori e delle diverse tradizioni locali. Un piatto davvero molto diffuso nelle zone limitrofe al cuore di Salerno, come anche Minori, è quello degli spaghetti con noci e nocelle, un piatto ricco che tendenzialmente si preparava nei giorni di festa.

Per questa ragione è da sempre considerato una valida alternativa agli spaghetti con i frutti di mare che nei paesi bagnati dal mare sono protagonisti di ogni festività. 

Perché proprio le noci e le noccioline? 

Atrani: indagini sull’ex Conservatorio di Santa Rosalia. Sindaco scrive a Draghi

Scattano le indagini sull’ex Conservatorio Santa Rosalia di Atrani che finiscono sulla scrivania del presidente del Consiglio Mario Draghi. Come riporta il quotidiano la Città,...

Non per tutti i paesi campani il mare è vicino e molti terreni sono ricchi di questi frutti, simbolo delle cittadine che si fondavano su un’economia prettamente contadina. Inoltre, il clima temperato e ventilato consente l’abbondare di questi frutti utilizzati per moltissime preparazioni gastronomiche.

Le noci e le noccioline sono dei frutti molti nutrienti e soprattutto sono in grado di saziare velocemente grazie alla loro consistenza e al loro retrogusto dolce. 

Questa è una delle ragioni per cui questo piatto è stato in passato protagonista dei paesi Salernitani, fondamentalmente poveri. 

Grazie alle loro caratteristiche nutritive, questi frutti si prestano a numerose ricette che vanno dal dolce al salato.

Vediamo adesso gli ingredienti per quattro persone per gli spaghetti con noci e nocelle:

Mezzo chilo di spaghetti

Ottanta grammi di alici salate

Tre spicchi d’aglio

Peperoncino

Dieci grammi di limone grattugiato

Cento grammi di noci e nocelle

Sale e prezzemolo

Preparazione:

Mettere a bollire l’acqua salandola con parsimonia.

Appena questa incomincia a bollire , immergere gli spaghetti e, nel frattempo, in una padella a parte mettere a rosolare nell’olio extravergine di oliva delle colline salernitane i tre spicchi d’aglio, le acciughe salate ed il peperoncino piccante, facendoli imbiondire, dopodichè aggiungere le noci e nocelle, debitamente pesate con l’ausilio di un mortaio, e con un mestolo di legno rivoltare il tutto delicatamente per permettere al composto un piu’ omogeneo amalgama.

A questo punto, non resta che scolare gli spaghetti aggiungendoli al condimento, facendoli salare con l’aggiunta di prezzemolo, bucce di limone grattugiato ed appena un gioco di acqua di cottura.

Servire gli spaghetti con noci e nocelle caldi gustando e odorando le prelibatezze terra-mare e provando l’imprescindibile emozione familiare che il piatto riesce sempre a regalare.

(Fonte della ricetta: “Salerno da Gustare”, 2015)