Sfogliatella Frolla e Riccia: Ricetta e Segreti delle Sfogliatelle Napoletane

Il giorno successivo prendiamo il rotolo da frigo e lo tagliamo a fettine dello spessore di circa 1 centimetro. Le spennelliamo con lo strutto e iniziamo a lavorarle, una per volta, formando dei coni che riempiremo con il ripieno poi avviciniamo i bordi senza chiuderli formando la classica forma della sfogliata riccia.

Foderiamo una teglia con della carta forno e disponiamoci le sfogliatelle. Lasciamole cuocere nel forno preriscaldato a 180° per 25 minuti. Una volta cotte, lasciamole raffreddare per poi spolverarle con lo zucchero a velo.

Ingredienti e preparazione delle sfogliatelle frolle

  • 400 g di farina
  • 3 tuorli
  • 180 g di zucchero
  • 180 g di strutto
  • la buccia grattugiata di 1/2 limone

Chi è Giuseppe Povia: età, moglie, figli, vita privata, carriera e canzoni

Giuseppe Povia è senza ombra di dubbio uno dei cantanti più conosciuti e chiacchierati del panorama musicale italiano.Grazie alle sue canzoni ha conquistato l'ammirazione...

Versiamo la farina a fontana su una spianatoia. Al centro mettiamo lo strutto, i tuorli, lo zucchero e la buccia di limone. Amalgamiamo rapidamente e formiamo un panetto ben compatto.

Avvolgiamolo con la pellicola trasparente e lasciamolo riposare in frigorifero per circa 2 ore. Prendiamo la pasta frolla dal frigo e formiamo delle palline che stenderemo con un matterello fino a formare dei dischi ovali.

Al centro metteremo un cucchiaio di ripieno poi piegheremo la frolla su se stessa e chiuderemo per bene i bordi. Con un tagliapasta togliamo la massa in eccesso dando alle sfogliatelle una forma a palla.

Disponiamole su una teglia coperta di carta forno, le spennelliamo in superficie con il tuorlo sbattuto e le metteremo in forno per 40/45 minuti a 190°.

Prima di servirle è indicato lasciarle raffreddare e spolverarle con dello zucchero a velo.

La ricetta delle nostre sfogliatelle è pronta, fateci sapere com’è andata! Nel caso in cui il risultato non fosse dei migliori, beh, potrebbe essere un’ottima scusa per fare un salto a Napoli e mangiarla dai migliori pasticceri della città!