Costa d’Amalfi: la Guardia Costiera sequestra tre quintali di Tonno rosso

Continuano i controlli da parte della Capitaneria di Porto di Salerno per contrastare in Costiera Amalfitana il fenomeno della pesca di frodo del tonno rosso ritenuto sottomisura.

Durante l’ultima settimana, i militari guidati dal comandante della Capitaneria di Porto di Salerno, Giuseppe Menna, hanno sequestrato un grande quantitativo di tonno rosso, pari a circa tre quintali, tra Salerno, Cetara, Maiori ed Erchie.

La notte scorsa la Guardia Costiera ha impiegato uomini dotati di telecamere e supervisori notturni e dopo due ore i militari sono riusciti a portare a termine il loro blitz.

Andrea Montovoli Pechino Express: chi è, età concorrente del programma di Rai 2

E’ entrato nel vivo il programma di Rai 2 condotto da Costantino della Gherardesca: Pechino Express. Uno dei protagonisti è Andrea Montovoli che  con Francisco Porcella compone la coppia de I Surfisti. Andrea Montovoli:...

Al termine di controlli sono stati redatti due verbali amministrativi per complessivi 15000 euro.

Il tonno sequestrato, stando a quanto riferito in una nota dalla Capitaneria di Porto di Salerno, appartiene ad una specie animale protetta allo stato giovanile per cui l’attività di pesca è vietata in questo particolare periodo dell’anno così come disposto dal D.LVO 04/2012 che prevede che chiunque effettui questa pesca e o trasporto è sottoposto a sanzioni amministrativa che vanno dal 10 mila a 75 mila euro.

L’attività di controllo degli uomini della Guardia Costiera, fanno sapere dal comando di Salerno, continuerà ininterrottamente nei prossimi giorni su tutta la fascia costiera per evitare ulteriori danni all’ecosistema marino oltre che alla filiera legale del commercio ittico, nonché alla salvaguardia dei consumatori.