Pontone e Pogerola senz’acqua: tubi danneggiati da frana, attivate le autobotti

La conduttura principale che porta l’acqua nelle case di Pontone e Campidoglio di Scala, è stata danneggiata da uno smottamento.

È il grave responso del sopralluogo congiunto, compiuto questa mattina dall’Ausino e dalla Polizia Municipale del Comune di Scala: il problema risulta, secondo quanto sostiene l’amministrazione comunale, piuttosto serio.

Stando a quanto annunciato sulla pagina Facebook istituzionale del Comune di Scala, i tecnici dell’ Ausino provvederanno a ripristinare la funzionalità della condotta.

Restano, però, forti dubbi sulle tempistiche necessarie per il completamento dell’intervento: i tempi per consentire queste riparazioni che sono vitali per l’intera comunità cittadina sono abbastanza lunghi, vista l’entità del danno.

Nel frattempo, però, è già scattata, da parte delle istituzioni, la corsa alle contromisure per cercare di alleviare i disagi che i cittadini stanno subendo già in queste prime ore di assenza dell’acqua potabile nelle abitazioni e negli esercizi commerciali.

L’amministrazione comunale ha, infatti, già prontamente provveduto, di concerto con l’ Ausino, a fornire un servizio di approvvigionamento di acqua attraverso autobotte che sosterà in località Campidoglio, all’ altezza della Chiesa di San Giovanni.

Seguirà, nelle prossime ore, una comunicazione relativa agli orari per l’ approvvigionamento presso l’autobotte, che saranno contingentati.

Il Comune di Scala ha invitato, inoltre, la popolazione alla massima collaborazione, vista l’eccezionalità dell’ evento.