Sant’Edmondo: vita, opere e martirologio della Santo del 20 novembre

Oggi, 20 novembre, la Chiesa Cattolica ricorda Sant’Edmondo fu re dell’Anglia orientale.

Sant’Edmondo: vita, opere e martirologio della Santa del 20 novembre

Edmondo nell’840, aveva cioè discendenza straniera, proveniente dai Sassoni del vecchio continente. In seguito questa incerta interpretazione ha generato la tradizionale agiografia di Edmondo, respinta dagli storici, che parla di parentela sassone, di nascita a Norimberga e identifica il padre con il re Alkmund di Sassonia.

Della vita di Edmondo nei quattordici anni prima della sua incoronazione non si conoscono dettagli. In quei tempi l’Inghilterra era continuamente aggredita dai popoli nordici quali i Dani, con sbarchi e saccheggi sulle coste. Questi, coalizzatesi come la Grande armata danese, compirono varie incursioni e scorrerie tra l’866 e l’870. Nell’870, dopo aver svernato nel territorio di York, si diressero attraverso la Mercia verso l’Anglia orientale e stabilirono i loro accampamenti a Thetford. Re Edmondo li sfidò in battaglia, nonostante guidasse forze inferiori, ed i Dani, guidati dai fratelli Ubbe, Ivar e Halfdene ebbero la meglio.

De Luca ricorda il terremoto del 1980: “E’ emerso il meglio e il peggio...

Vincenzo De Luca ha voluto ricordare il terribile terremoto del 23 novembre del 1980, un fenomeno naturale che distrusse intere cittadine facendo oltre 3mila...

I vincitori gli offrono salve la vita e la corona, a patto che rinneghi la sua fede religiosa e che si dichiari vassallo dei danesi. Edmondo risponde due volte no, e subito le frecce danesi lo trafiggono. La sua morte segna la fine del regno dell’East Anglia, ma l’Inghilterra si riempie del suo nome. 11 giovane re sconfitto diventa una bandiera. Prima che finisca il secolo, una moneta coniata durante il suo regno è già chiamata “penny di sant’Edmondo”

La battaglia ebbe luogo a Hoxne, a sud-est di Thetford, ed il corpo fu seppellito a Beadoriceworth, l’attuale Bury St Edmunds. La tomba di Edmondo divenne presto una delle più conosciute in Inghilterra e la reputazione del santo si sviluppò anche nel resto dell’Europa. La data della sua canonizzazione è sconosciuta, ma si trovano chiese dedicate alla sua memoria in tutta l’Inghilterra.

Già santo, già canonizzato dai compatrioti; e più tardi la Chiesa lo proclamerà patrono d’Inghilterra. Il suo corpo avrà definitiva sepoltura a Beadoricesworth, che oggi si chiama Bury St. Edmunds. Al suo nome si è intitolata una congregazione di sacerdoti inglesi, i preti di Sant’Edmondo. E’ un santo più vivo nella memoria popolare d’Inghilterra che in tante pagine di documenti storici. Ed è vivo soprattutto per il modo e le ragioni della sua morte.

MARTIROLOGIO ROMANO

In Inghilterra, Sant’Edmondo, martire, che, re degli Angli orientali, catturato nella guerra contro i pagani invasori, fu coronato dal martirio per la fede in Cristo.